02 giugno 2020

Castelfranco

Simula rapina per giustificarsi col padrone di casa

Con il livido che aveva in faccia, inoltre, il 51enne sperava di ottenere qualche giorno di riposo al lavoro

| commenti |

| commenti |

Simula rapina per giustificarsi col padrone di casa

POSSAGNO – Ha finto di aver subito una rapina in casa per giustificarsi con il proprietario dell’appartamento in cui vive del fatto  di aver rotto la porta d’ingresso. Ma non gli è andata bene: è stato scoperto dai carabinieri e per questo denunciato per simulazione di reato.

Al centro della vicenda un 51enne di Possagno. L’uomo si è presentato dai carabinieri dicendo che due individui erano entrati in casa sua e l’avevano rapinato.

Ad avvalorare la sua versione un livido all’occhio destro, ma poi si è  scoperto che anche questo non era dovuto alla rapina: si era fatto male in un’altra circostanza.

 

Fatte le verifiche del caso i carabinieri hanno riscontrato che il suo racconto era in definitiva frutto d’invenzione, per questo hanno fatto scattare la denuncia a suo carico.

Stando sempre agli accertamenti dei militari, inoltre, grazie al livido avrebbe sperato di ottenere qualche giorno di riposo dal lavoro. 

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×