26 settembre 2021

Treviso

Silea: nuovo ponte al Cimitero dei Burci, la Restera torna percorribile

Al via i lavori per la realizzazione della nuova passerella, a maggio sarà riaperto il percorso pedonale

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

ponte Burci

SILEA - Dopo quasi due anni di chiusura della passeggiata lungo il Sile nella zona Restera tra Silea e Casier, nell’area denominata “Cimitero dei Burci”, partiranno nei prossimi giorni i lavori di rifacimento della passerella in legno chiusa ai pedoni da marzo 2019, a seguito del decadimento della struttura.

L'area “Cimitero dei Burci” sorge a cavallo tra il Comune di Silea e quello di Casier: il ponte pericolante si trova sul territorio del Comune di Silea, nella zona che costeggia i laghetti artificiali, luogo amato dai trevigiani per passeggiate all’aria aperta tra acqua e natura.

A seguito delle molte segnalazioni e della mancanza di interventi da parte dell’Ente Parco Fiume Sile, l'amministrazione municipale di Silea si è fatta promotrice di un’accelerazione del processo, proponendo di eseguire a sue spese lo studio di fattibilità per la realizzazione di un nuovo ponte.

La nuova passerella sarà realizzata completamente in acciaio, per prevenire la necessità di manutenzione legata all'utilizzo del legno: la struttura prevede un'unica campata di 22 metri, per evitare così di utilizzare pali portanti nel fiume, che necessiterebbero altresì di manutenzione e impatterebbero sull'ambiente acquatico.

“Ci siamo fatti portavoce presso il Parco del Sile della necessità di intervento, ma l’assenza di manutenzione ci ha reso noto che il nodo della questione era una mancanza di fondi per manutenzioni ordinarie e straordinarie del Parco. Di fronte a questa situazione, la nostra amministrazione ha deciso di procedere in modo proattivo per risolvere il problema e restituire la giusta fruibilità e il decoro non solo i cittadini di Silea, ma alle migliaia di persone e turisti che frequentano l’area”, sottolinea il sindaco Rossella Cendron.

La realizzazione dell’opera, dal costo complessivo di 100mila euro finanziati per il 50% dall’Ente Parco e per il 50% dal Comune, sarà eseguita dalla RTI Socomet Spa e Costruzioni Baiocco snc, affidataria dell’appalto seguiti dal Direttore dei lavori Ing. Andrea Mardegan. I lavori inizieranno a metà marzo e prevedono la conclusione entro fine aprile.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×