29/02/2024pioggia debole

01/03/2024pioggia debole

02/03/2024pioviggine e schiarite

29 febbraio 2024

Treviso

Siccità, Villorba contro lo spreco d'acqua: "Vietato inaffiare orti o riempire le piscine"

Consentito l’uso dell’acqua potabile dell’acquedotto solo per consumo umano. Chi non rispetta l’ordinanza rischia una multa da 25 a 500 euro

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

piscina

VILLORBA - Sono diversi i comuni della Marca che, di fronte alla grave situazione di carenza d’acqua, hanno emesso ordinanze che vietano l’uso della rete dell’acquedotto per impieghi diversi dal consumo umano e igienico sanitario. Da ieri anche Villorba ha adottato il provvedimento con effetto immediato. Chi non rispetterà l’ordinanza rischia una multa dai 25 ai 500 euro.

Nel dettaglio i cittadini villorbesi, da oggi e fino al 30 settembre, tutti i giorni della settimana, dalle ore 6 alle ore 23, “non potranno utilizzare l’acqua potabile prelevata dalle utenze domestiche dell’acquedotto di Villorba per annaffiare orti, giardini e piante, lavare automezzi, piazzali o aree scoperte, riempire piscine private”, recita l’ordinanza che il sindaco Francesco Soligo invita a rispettare scrupolosamente l'ordinanza.

Altri comuni, come ad esempio Spresiano e Treviso, hanno deciso di non emettere ordinanze in merito all’uso dell’acqua ma si sono impegnati nel sensibilizzare la popolazione e raccomandare le buone pratiche per un consumo consapevole della risorsa idrica.

 

Leggi anche:

La siccità fa paura: ATS riduce la pressione dell'acqua di notte e raccomanda di non sprecare

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×