02 aprile 2020

Oderzo Motta

Si sente male all'improvviso, muore dopo qualche giorno: Paolo aveva 44 anni

Lascia la moglie e due figli: il maggiore lavorava col padre

| Gianandrea Rorato | commenti |

| Gianandrea Rorato | commenti |

MOTTA DI LIVENZA - Muore per uno scompenso cardiaco: addio a Paolo Sgorlon, artigiano e padre di famiglia.

Originario di Motta, da anni risiedeva con la famiglia ad Annone Veneto, in provincia di Venezia.

Giovedì sera si è sentito male ed è stato ricoverato in Pronto Soccorso a Portogruaro. Poi è stato trasferito d’urgenza all’ospedale dell’Angelo di Mestre, dove la situazione si è fatta drammatica. Lunedì nel tardo pomeriggio è stato dichiarato il decesso.

Con un socio era titolare della Tecno Calor snc di Annone, società specializzata in manutenzione di caldaie a gas. Con lui lavorava anche il figlio Kevin.

Pur abitando ad Annone Veneto, aveva mantenuto i contatti con gli amici di sempre. 

Sgorlon lascia la moglie Erica e i figli Kevin e Aurora. I funerali saranno celebrati in queste ore in forma strettamente privata e dunque solo con i parenti più prossimi.

Volutamente non è stata segnalata la chiesa e l’orario della celebrazione a causa dell’emergenza Coronavirus.

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×