23 ottobre 2021

Nord-Est

Si ferisce durante l'escursione, raggiunge i soccorritori nonostante una frattura alla gamba

L'intervento del soccorso alpino nella serata di lunedì: l'escursionista si è anche scusato

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

l'intervento di ieri sera

CIMOLAIS (PORDENONE) - Dopo una eroica discesa sopportando forti dolori durante il percorso, è stato soccorso l'escursionista infortunatosi lungo il sentiero cai numero 390 che conduce alle casere Laghet di sotto e di sopra, tra le Dolomiti Friulane.
Il ferito, A.C., 32 anni di Pasiano di Pordenone,  ha riportato una frattura esposta alla gamba a causa della caduta di un masso dall'alto.

È riuscito ad arrivare autonomamente fino alla località di Pian Fontana dove c'erano i soccorritori della stazione Valcellina pronti ad imbarcarsi sull'elicottero a supporto delle operazioni.
L'elisoccorso del Suem di Pieve di Cadore era nel frattempo in perlustrazione dall'alto quando ha ricevuto, appena poco dopo mezzora che l'intervento era scattato, la comunicazione via radio del ritrovamento dai colleghi della Valcellina ed è subito sceso ad imbarcarlo per condurlo all'ospedale di Pordenone.

A dare l'allarme è stato il fratello minorenne dell'escursionista, sceso per un'ora a piedi fino a Pian Fontana dove ha trovato alcuni automobilisti che gli hanno dato un passaggio fino al punto in cui il telefono potesse effettuare la chiamata di soccorso al 112. L'escursionista ferito si è persino scusato con l'equipe tecnico sanitaria dell'elisoccorso per aver arrecato disturbo.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×