21/05/2024rovesci di pioggia

22/05/2024possibili temporali

23/05/2024pioggia debole e schiarite

21 maggio 2024

Cronaca

Si appartano in garage con auto accesa: fidanzatini uccisi dal monossido

A ritrovare i corpi senza vita è stato il padre del ragazzo

|

|

Si appartano in garage con auto accesa: fidanzatini uccisi dal monossido

NAPOLI - Si sarebbero appartati in garage, lasciando il motore dell'auto acceso, e sarebbero stati uccisi dalle emissioni di monossido di carbonio.

Si stanno delineando poco alla volta i contorni della tragedia che è avvenuta stanotte nel quartiere Secondigliano a Napoli. Secondo quanto appreso dall'Adnkronos, i due corpi senza vita ritrovati in auto questa mattina apparterrebbero a due giovani fidanzati residenti in zona.

 

A ritrovare in un garage in traversa Fossa del Lupo l'automobile con i due corpi all'interno è stato il papà del 24enne che era alla guida della vettura, il quale ha immediatamente dato l'allarme.

 

Dai primi accertamenti eseguiti dai carabinieri dopo il sopralluogo del medico legale nominato dalla Procura di Napoli che ha aperto un'inchiesta, è emerso che i due giovani - un ragazzo e una ragazza - si erano appartati in garage, lasciando il motore acceso. Senza accorgersene, poi, sono stati lentamente uccisi dalle esalazioni di monossido di carbonio che non hanno lasciato scampo alla giovane coppia. In mattinata, il padre del 24enne ha dato l'allarme, chiedendo l'intervento del 118, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che accertare il decesso dei due giovani. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Secondigliano per avviare le indagini.

 



 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×