25/09/2022nubi sparse

26/09/2022nubi sparse

27/09/2022nubi sparse e temporali

25 settembre 2022

Castelfranco

Sgarbi propone Possagno per il matrimonio di Berlusconi

La data potrebbe essere il 5 maggio, giorno in cui verrà inaugurata la ricostruzione della Cappella di Villa Mellerio a Possagno e tre opere canoviane trafugate torneranno nella terra dello scultore neoclassico

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Foto del (finto) matrimonio di Silvio Berlusconi

POSSAGNO - Non si sa se davvero Silvio Berlusconi verrà a Possagno, ma l'invito al Cavaliere è stato dato. Anzi, nei progetti iniziali di Vittorio Sgarbi, quale miglior scenario per celebrare il matrimonio di Silvio Belusconi, tra le opere canoviane, dato che Villa Gerneto, che un tempo possedeva più di un basso rilievo del celebre scultore di Possagno, ora ne è priva? Di più: Sgarbi avrebbe anche proposto una data per la celebrazione, il 5 maggio, glorioso giorno della morte di Napoleone Bonaparte. Ma, almeno per la prima celebrazione nuziale dei forse futuri conuigi Berlusconi, sembra che il celebre critico questa volta sia arrivato tardi. Già perchè ieri, in provincia di Bergamo, Silvio Berlusconi e la fidanzata Marta Antonia Fascina hanno celebrato una cerimonia nuziale simbolica, una sorta di prova generale, per ufficializzare la promessa di nozze. 

 

"Possagno è il più bel museo canoviano" promette Sgarbi "ricomporremo la cappella della villa di Lesmo per una seconda ceebrazione nuziale". Il racconto di Vittorio Sgarbi della cerimonia che si è svolta ieri, scorre fluido, dagli ospiti, presenti e non presenti al menu, dai "mondeghilli di vitello al limone con crema di sedano di rapa" come antipasto, ai dolci accompagnati da una "passito Faber favoloso", dai regali che, come ad ogni matrimonio che si rispetti, gli ospiti hanno portato agli sposi, al discorso dello sposo- celebrante, lo stesso Berlusconi, con cui sancisce che "l'amore assoluto non ha bissogno di un prete o di un sindaco". Più una festa, dunque, in grande stile, con una sessantina di invitati, quella tra l'85enne politico e Marta Antonia Fascina, 32enne deputata azzurra, in abito bianco.

 

La presenza del politico nelle quiete stanze canoviane di Possagno, sembra dunque esser data per assodata: per l'occasione Berlusconi ritroverebbe anche le due sculture del Canova un tempo custodite nella cappella privata di Villa Mellerio Il Gernetto, a Lesmo, in Brianza, villa settecentesca che l'ex premier acquistò nel 2007. La ricostruzione a Possagno della Cappela di Villa Mellerio, rappresenta uno degli eventi di punta del bicentenario canoviano. L'auspicio è che un evento culturale così importante non venga oscurato da vicende dal sapore più mondano. Ad ogni modo, per ora, si tratta solo d'ipotesi visto che i due promessi sposi non hanno ancora fatto menzione di una data certa per la cerimonia e pare che l'unico ad essere viceversa persuaso di "dove e quando" sia Vittorio Sgarbi.  

 

Leggi anche:

Acquistano una statua da giardino all'asta, dopo anni la scoperta: è un'opera del Canova da 9milioni

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×