17 gennaio 2021

Conegliano

I semi di Conegliano sbocciano a Londra

L’orto mignon e i fiori di “Piccolo Seeds” conquistano il mondo. Partendo dal Regno Unito

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

I semi di Conegliano sbocciano a Londra

CONEGLIANO - Non occorre avere un grande spazio per coltivare i propri pomodori, basta un po’ di impegno e buona volontà. Parola di Soira Bazzo, coneglianese che insieme a Filippo Santarossa, sta esportando in Italia e all’estero semi per verdure in miniatura.

 

Oltre che per fiori e piante di ogni genere che possono essere fatte crescere in qualunque spazio. Il progetto si chiama “Piccolo Seeds” e sta avendo un gran bel successo: in Inghilterra, ad esempio, questi semi confezionati nel coneglianese sono richiestissimi. Da un’idea nata nel 2012, questa realtà sta crescendo sempre più. Merito della particolarità del prodotto, ma anche del tempismo. “15 anni fa era impensabile una cosa del genere – riferisce Soira – Nessuno pensava ad avere un orto. Ora, invece, c’è un ritorno al desidero di coltivare i propri ortaggi.

 

Anche se, rispetto agli orti dei nostri nonni, è tutto diverso”. Potenzialmente tutti possono coltivare le proprie piante. “Serve solo buona volontà e curiosità –riferisce Soira – Noi nelle bustine mettiamo le giuste indicazioni. Seguendole e mettendoci impegno, si ottengono bei risultati”.

 

Già le bustine sono belle da vedere: sembrano piccoli libri tascabili grandi quanto una barretta di cioccolato, oggetti di design. Chiamarle “bustine di semi” è riduttivo: sono 24 mini volumi di una biblioteca dedicata a speciali piante ed ortaggi a cui basta un vaso sul balcone di casa per crescere. Ortaggi, frutti, ma anche fiori edibili ed erbe aromatiche, pensando ad un orto bello, semplice e utile.

 

Le 24 varietà di semi di “Piccolo” sono state selezionate con il gusto della ricerca e della sperimentazione, riscoperte su vecchi cataloghi sementieri e appositamente pensati e testati per la crescita in vaso: compatte e nane, adatte a spazi ridotti come l’orto in balcone.

 

Si va dal classico basilico genovese a carote, cetrioli, pomodori, melanzane, peperoncini, fragole, tutti rigorosamente di qualità nana, ma anche ad assolute rarità come la leggendaria varietà di basilico americano “Mrs. Burns’ Lemon” e il pomodoro “Thai Pink Egg”, una particolare qualità varietà thailandese che dà un frutto rosa dalla forma a uovo, uno dei pomodori più belli che si possa coltivare oggi. L’originalità di “Piccolo”, oltre alla particolare e accurata selezione dei semi, sta anche nelle confezioni colorate realizzate con materiali sostenibili e completamente riciclabili.

 

Libretti in miniatura dove sono raccolte tutte le informazioni e i consigli utili per la coltivazione: dal periodo migliore per la semina, alle tempistiche di crescita, luce e acqua necessari. Ma anche storia e curiosità sulla pianta, proprietà medicinali, suggerimenti per originali ricette e cocktail.

 

Quando Soira Bazzo e Filippo Santarossa – classe 1981, ex studenti di Lingue Orientali e Filosofia – hanno pensato a Piccolo volevano soddisfare la richiesta di qualcosa che sul mercato non c’era. “Piccolo nasce da un’esperienza di vita – racconta Soira – avevo due terrazzi spogli e mi venne l’idea di realizzare un piccolo orto. Ho iniziato ad informarmi sulle piante più adatte per la crescita in piccoli spazi e ho scoperto che in commercio non c’erano”.

 

“Abbiamo risposto a una richiesta che non trovava risposta – spiega Soira – e infatti spesso mi è capitato di vedere gente cui si illuminavano gli occhi, quando scoprivano la possibilità di coltivarsi qualcosa pure sul piccolo balcone di casa”. A distanza di sette anni dall’ideazione del progetto le cose, per questa realtà coneglianese, vanno alla grande: “Lavoriamo molto con l’Inghilterra, dove sono appassionati di giardinaggio, e questo ci fa molto piacere. Inoltre piacciono molto i fiori, e i nostri semi sono richiesti come bomboniere o come regalo aziendale. – conclude Soira - E un bel pensiero: un qualcosa di simbolico che può essere nutrito e fatto crescere”.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×