29/09/2022nubi sparse e temporali

30/09/2022pioggia debole

01/10/2022parz nuvoloso

29 settembre 2022

Cronaca

Selvaggia tra pos e post

S’incazza, ma si diverte. Selvaggia Lucarelli continua a dar la caccia ai furbetti del Pos

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

Selvaggia Lucarelli

MILANO - Il suo post sullo scontrino-gelato maggiorato è stato un successone. Soprattutto a Vittorio Veneto dove quello scontrino è stato emesso (do un’idea alla giunta: diventiamo la Città dello Scontrino, saremmo i primi e chissà quanto turismo attireremo).
Sarà che lei si chiama Selvaggia Lucarelli, sarà che è brava per carità, sarà che ha un nome che è tutto un programma (sia che vada in tivù o che la tivù vada da lei), sarà che becca la mollica argomentativa giusta, ma non sbaglia un post.
Quello di oggi, per esempio. In quattro ore ha già collezionato diecimila pollicini, mille condivisioni, cinquemila commenti. Sembra di stare davanti a una slot machine sonante, solo che invece della monetina Selvaggia ci infila la chiacchierina.
In soldoni (ora che c’è l’obbligo del pagamento elettronico, quest’espressione cadrà in disuso), Selvaggia Lucarelli stamattina ha preso un taxi o un Uber fa lo stesso. Al momento del pagamento col Pos, l’autista ha tirato fuori tante di quelle scuse che neanche un marito che ha appena cornificato la moglie: il pos è scarico (ma erano le otto di mattina), il pos ha la tosse (sto romanzando), il pos non ce l’ho. Battibecco tra i due - l’autista vuole chiamare la polizia facendo marciare il tassametro, la Lucarelli gli dice ok - finché miracolosamente l’autista tira fuori un altro asso dalla manica, cioè un altro terminale dal cruscotto: spiega che - vabbuò - è quello di suo fratello.
La mia seconda giornalista preferita, Guia Soncini, ripete che i soggetti per la nuova commedia all’Italiana dovremmo prenderli dalla strada, perché ciò che accade intorno a noi supera la fantasia di qualunque talentuoso sceneggiatore. Anche in questo caso il fatterello, lo sketch, videopostato dalla Lucarelli è irresistibile. Ed è inutile che lei finga d’incazzarsi. Si diverte un mondo in questa caccia ai furbetti del Pos. E ha già collezionato un sacco di punti. O pollicini. Dov’è il mio scontrino delle melanzane che lo metto in vista-lista anch’io?

 


| modificato il:

foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×