25 ottobre 2021

Oderzo Motta

"Scuola sicura" a Meduna e Motta

Assessore protezione civile Gianpaolo Bottacin: “In ogni appuntamento grande attenzione da parte degli alunni anche in futuro avremo tanti validi volontari”

|

|

MOTTA / MEDUNA DI LIVENZA - Si svolgeranno domani, mercoledì, prima a Meduna di Livenza presso la scuola media e poi a Motta di Livenza presso la scuola elementare “G. Aleandro”, le due tappe dedicate alla provincia di Treviso del progetto di Protezione Civile “Scuola Sicura”, promosso dalla Regione e dedicato agli istituti scolastici del Veneto.

L’assessore regionale alla protezione civile  Gianpaolo Bottacin specifica che “come per gli appuntamenti precedenti anche in questo caso dedicheremo la mattinata di studio al tema della protezione civile: agli alunni saranno spiegate le procedure in caso di sisma e di incendio e verranno anche fatte delle simulazioni di evacuazione con tutte le varie fasi dall’allarme per passare all’avvio procedure, all’evacuazione propriamente detta e al recupero dei feriti da parte dei soccorritori".

Il secondo passo sarà quello di un’analisi degli errori eventualmente compiuti da alunni e insegnanti e si parlerà anche dei piani comunali di protezione civile. In area esterna all’edificio scolastico di Meduna saranno poi presentati i mezzi dei volontari di protezione civile e delle forze dell’ordine, dove è anche previsto l’atterraggio dell’elicottero del Suem e dove ai ragazzi verranno illustrate le attività dell’elisoccorso; le medesime operazioni a Motta invece si svolgeranno presso il campo sportivo antistante la scuola.

L’esercitazione, che si svolgerà sotto il coordinamento dell’Assessorato e della Direzione Protezione Civile regionale, vedrà la partecipazione, secondo i rispettivi ruoli e compiti, dei rispettivi comuni di Meduna e Motta di Livenza, del settore Protezione Civile della Provincia di Treviso, del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, del Suem 118 e dei locali Gruppi di Volontari di Protezione Civile. Al termine a tutti i bambini verrà anche consegnato un libretto con le principali regole e i rischi da conoscere e i numeri utili in caso di necessità.

“Scuola Sicura si sta rivelando un format di grande successo - conclude l'assessore – e la cosa che mi fa particolarmente piacere, ma soprattutto mi ha colpito l’attenzione degli alunni nel seguire gli eventi dimostrativi e il grande entusiasmo con cui si stanno approcciando al significato e al valore della protezione civile: ciò ci fa ben sperare che anche in futuro avremo tanti validi volontari”.

L’appuntamento successivo con il progetto “Scuola Sicura” si svolgerà in provincia di Verona, a Salizzole sabato 27 maggio.

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×