28/09/2022nubi sparse

29/09/2022nubi sparse e temporali

30/09/2022pioggia

28 settembre 2022

Treviso

Scuola e polizia in campo contro il fenomeno delle fughe da casa degli adolescenti

Questa mattina il Questore di Treviso ha incontrato la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Barbara Sardella per illustrare alcune iniziativa, consegnando anche dei depliant illustrativi

|

|

Scuola e polizia in campo contro il fenomeno delle fughe da casa degli adolescenti

TREVISO - In occasione della Giornata internazionale per i minori scomparsi, la Polizia di Stato ha posto in essere numerose iniziative, rivolte in particolare agli adolescenti.

L'obiettivo è prevenire e contrastare questo fenomeno e, più in generale, quelli che vede vittime i minori, anche con la realizzazione di un volantino e di un segnalibro dal titolo “Ci sono diversi motivi per cui vorresti scappare”.

In particolare, questa mattina il Questore di Treviso ha incontrato la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Avv. Barbara Sardella, per illustrare tale iniziativa, consegnando anche dei depliant illustrativi, che saranno diffusi tra i giovani delle scuole della provincia di Treviso.

Nei giorni scorsi gli operatori delle Volanti hanno contribuito in maniera significativa a distribuire i volantini e i segnalibri agli studenti di alcune scuole medie trevigiane, rispondendo alle numerose domande dagli stessi rivolte agli operatori di polizia.

L’apporto delle Istituzioni scolastiche, già molto rilevante in questa provincia, è fondamentale per la riuscita di tale importante iniziativa a tutela dei minori.

L’allontanamento di un minore, infatti, solitamente è conseguenza di problematiche pregresse, quali disagio psicologico, abusi, maltrattamenti, sfruttamento sessuale, subiti anche attraverso la rete internet o legati ai fenomeni del bullismo o del cyberbullismo.

Per prevenire gli allontanamenti volontari o le scomparse determinati da un disagio personale, la Polizia di Stato, da sempre impegnata per la tutela degli adolescenti, ha dunque messo in atto una campagna d'informazione, che intende dare sostegno e offrire diversi strumenti di difesa ai più giovani, spesso in difficoltà nel chiedere aiuto o a riconoscere il problema che li vede coinvolti. In questi casi possono intervenire l’Ufficio Minori della Questura e la Polizia Postale.

Nel materiale illustrativo, infatti, ci sono alcuni consigli e indicazioni utili per coloro i quali dovessero essere vittime di forme di violenza; volantini che saranno distribuiti anche nei prossimi giorni, sino alla chiusura delle scuole per il periodo estivo.
 

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

15/04/2021

Nuovo Commissario in Questura a Treviso

Il nuovo funzionario Leonardo Ferrazzani è entrato in Polizia frequentando il 109°corso per funzionari presso la Scuola Superiore di Polizia

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×