20 aprile 2021

Treviso

Scuola, Pd: "Subito fondi per garantire a gennaio autobus privati aggiuntivi"

L'appello del segretario provinciale Zorzi:"Fondamentale il trasporto degli studenti in sicurezza con bus in supporto a quelli di Mom"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

giovanni zorzi

TREVISO - Con il nuovo Dpcm il Governo ha sciolto il nodo sul rientro in classe e la ripresa delle lezioni in presenza. Gli studenti delle scuole superiori e medie torneranno in classe dal 7 gennaio. Data decisa, restano da mettere in atto tutte le misure indicate dal Governo: dal ingressi differenziati ai trasporti. Propri su quest’ultimo punto il Pd trevigiano ha puntato il riflettore: “E’di fondamentale importanza non trovarsi impreparati dal punto di vista dei trasporti: vanno poste ora le condizioni per garantire il servizio degli autobus aggiuntivi in supporto a quelli di Mom”, dice Giovanni Zorzi, segretario provinciale del Pd a Treviso.  “Il prefetto Maria Rosaria Laganà convocherà un vertice per pianificare l’organizzazione dei trasporti scolastici dopo l’epifania – dice Zorzi -. Dal nostro punto di vista non si può prescindere da un coinvolgimento della Regione Veneto, che dovrebbe stanziare subito le risorse necessarie per garantire gli autobus privati in supporto a quelli di Mom, ad integrazione di quanto assegnato al Veneto dal fondo nazionale per i trasporti pubblici locali con il Decreto Cura Italia. Potrebbero essere impiegati allo scopo in via straordinaria parte dei fondi strutturali assegnati dall’Unione Europea per interventi e progetti di mobilità sostenibile”.  “La ripresa delle lezioni in presenza deve avvenire limitando il più possibile la possibilità di contagio tra studenti non solo all’interno degli istituti, ma anche nel tragitto da casa a scuola, alle fermate ed all’interno dei mezzi, dato l’elevato rischio di assembramenti – sottolinea ancora il segretario provinciale del Pd -. I costi degli autobus privati di supporto, anche a detta dei vertici Mom, sono di fatto insostenibili. Finanziare la loro messa in campo, oltre a dare un servizio indispensabile alle famiglie, darebbe inoltre modo di far respirare il comparto del trasporto, in forte crisi”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×