27/11/2021parz nuvoloso

28/11/2021nubi sparse e rovesci

29/11/2021sereno

27 novembre 2021

Castelfranco

Scorribanda notturna davanti al Tempio del Canova: sgommate sul piazzale antistante

L'indignazione del sindaco Valerio Favero: "Chi ha fatto questo l'altra notte, io lo chiamo vandalo ed è doveroso segnalare alle autorità questa mancanza di rispetto"

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Piazzale del Tempio canoviano

POSSAGNO - Un pessimo biglietto da visita, per il Tempio del Canova di Possagno, che è difficile non notare da parte di chiunque salga. La notte appena trascorsa, ha lasciato nel piazzale adiacente alla chiesa, una serie di sgommate piuttosto evidenti, forse ciò che resta di qualche scorribanda notturna o di una bravata. Avvisato tempestivamente, il primo cittadino, Valerio Favero assicura un pronto intevento per scoprire gli autori del degrado: "I primi ad accorgersi sono stati ovviamente coloro che lavorano in Tempio e alla scuola, che mi hanno prontamente avvisato: non ho potuto vedere le sgommate perchè purtroppo quando sono arrivato il piazzale era pieno di auto" spiega Favero "ma il Tempio è fornito di telecamere, anche con la visione notturna: passeremo il materiale alla nostra polizia municipale e poi, se è il caso, anche ai carabinieri."

"Prima di puntare il dito contro qualche categoria di persone, giovani o meno giovani, è neccessario capire chi sono stati gli autori" continua Favero con amarezza "un uso improprio del piazzale, oltre ad essere uno sfregio alla cultura, è anche pericoloso. Ovviamente, ci dispiace che tutto questo sia successo, forse sono persone che si annoiano o cercano motivazioni: speriamo che non si ripeta più."

"Chi ha fatto questo l'altra notte, io lo chiamo "vandalo" ed è doveroso segnalare alle autorità questa mancanza di rispetto" ci spiegano dal Tempio "Davvero un bel biglietto da visita per i turisti che vengono a visitare i luoghi del Canova, soprattutto ora che iniziamo a vedere persone anche da altre nazioni." In realtà forse la maleducazione sembra essere di casa anche in luoghi di cultura come questo: notiamo ad esempio, come la pattumiera del custode sia piena di mozziconi raccolti solo sui gradoni del Tempio. "Non ci faccia troppo caso" dicono "qui è così ogni mattina. E' poetico fumarsi una sigaretta sotto le colonne, e nessuno lo vieta, poi buttano la cicca anche appena fuori le porte della chiesa. E noi raccogliamo."

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×