05/12/2022pioggia

06/12/2022nubi sparse

07/12/2022sereno

05 dicembre 2022

Nord-Est

Scoperta discarica abusiva in un terreno privato: tra la vegetazione anche 13 auto

I finanzieri hanno sottoposto a sequestro probatorio l'intera area, per un'estensione di circa 1.000 mq

| Ansa |

| Ansa |

Scoperta discarica abusiva in un terreno privato: tra la vegetazione anche 13 auto

VERONA  - I Finanzieri del Comando Provinciale di Verona hanno individuato una discarica abusiva nel territorio della bassa veronese. Si tratta di un terreno privato nelle immediate vicinanze di Cerea (Verona).  Sul posto, le Fiamme Gialle della Compagnia di Legnago (Verona) hanno trovato materiali di varia natura accatastati tra la vegetazione che in buona parte li ricopriva.

Tra i rifiuti sono state rinvenute 13 auto in evidente stato di abbandono, alcune delle quali risultano radiate per demolizione o esportazione, oltre a elettrodomestici, pneumatici, bancali e vecchio mobilio. I Finanzieri hanno deferito alla magistratura il proprietario dell'area per reati previsti dal testo unico sull'ambiente, per aver posto in essere un'attivita' non autorizzata di raccolta di rifiuti, non smaltiti secondo le disposizioni vigenti.

I finanzieri hanno quindi sottoposto a sequestro probatorio l'intera area adibita a discarica abusiva, per un'estensione di circa 1.000 mq, contenente diverse tonnellate di rifiuti non autorizzati, in attesa delle successive attivita' di bonifica del sito. Sono in corso ulteriori approfondimenti in ordine ai veicoli rinvenuti (alcuni dei quali ancora corredati di targhe) e all'eventuale danno ambientale cagionato dalla prolungata persistenza sul terreno di tali materiali e dalle possibili infiltrazioni di oli usati e di percolato nel sottosuolo o nel vicino canale adiacente alla proprieta'.

 


| modificato il:

Ansa

Dello stesso argomento

immagine della news

31/05/2022

Scoperta discarica abusiva di pneumatici

Una pattuglia del Reparto ha dunque eseguito un accesso presso il terreno, ricostruendo come lo stesso fosse riconducibile ad un’azienda agricola gestita da due fratelli

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×