26 febbraio 2021

Esteri

Scontro su vaccini, Ue contro AstraZeneca

L'azienda si rifiuta di partecipare all'incontro previsto per stasera

|

|

astrazeneca

UE - Sta diventando un caso l'annunciato taglio della consegna del vaccino anti-Covid da parte di AstraZeneca che sembrava si fosse rifiutata di partecipare all'incontro previsto per stasera con i vertici dell'Unione europea. La cancellazione dell'incontro avrebbe fatto seguito alle polemiche sulle presunte inadempienze della casa farmaceutica nei confronti della Ue e all'intervista rilasciata dal ceo di Astrazeneca Pascal Soriot, nella quale il numero uno dell'azienda ha insistito sul fatto che non vi è alcun obbligo contrattuale nei confronti della Unione europea.

 

Ma secondo il ministro della Sanità austriaco Rudolf Anschobe l'incontro sarebbe solo stato posticipato a domani. Secondo un funzionario della Commissione europea citato da Politico, invece della partecipazione all'incontro di stasera, AstraZeneca risponderà in forma scritta al Commissario alla Salute, Stella Kyriakides, che ha chiesto maggiori dettagli sulla vicenda. AstraZeneca non ha al momento confermato questa circostanza.

 

L'Unione europea è disponibile a rendere pubblico il contratto con Astrazeneca se l'azienda è d'accordo, riferiscono fonti Ue, citate dalla giornalista Shona Murray di Euronews in un tweet. Le fonti spiegano che il contratto prevede che AstraZeneca faccia il massimo possibile per produrre le dosi di vaccino previste nell'accordo con la Ue. Questo significa anche l'utilizzo degli impianti che si trovano al di fuori dell'Unione europea per adempiere agli obblighi previsti.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×