30/01/2023sereno

31/01/2023velature lievi

01/02/2023poco nuvoloso

30 gennaio 2023

Montebelluna

Scompiglio in centro a Montebelluna, il sindaco Bordin: "Serve il Daspo urbano"

Il primo cittadino commenta l'episodio andato in scena questa mattina: "Totale solidarietà ai gestori del bar"

|

|

Scompiglio in centro a Montebelluna, il sindaco Bordin:

MONTEBELLUNA - Scompiglio nella mattinata di oggi in centro a Montebelluna dove un giovane straniero di circa 30 anni residente nel trevigiano ha dato in escandescenza creando allarmismo tra le persone presenti in piazza. Secondo la ricostruzione, l’episodio di questa mattina è da ricollegarsi a quanto avvenuto nel primo pomeriggio di ieri quando lo stesso giovane si recava al Bar Alla Loggia e, dopo aver consumato, se ne andava senza pagare. Il titolare del bar chiedeva quindi l’intervento degli agenti Polizia locale, già in piazza per sovrintendere le operazioni di disallestimento del mercato cittadino, i quali dopo pochi minuti intercettavano il ragazzo e lo invitavano a dare spiegazioni. Sul posto intervenivano anche i Carabinieri che accompagnavano il ragazzo in caserma a Montebelluna per l’identificazione, eseguita la quale l’uomo veniva rilasciato.

Nella mattinata di oggi, intorno alle 10.30, il ragazzo si ripresentava nello stesso locale - evidentemente per protestare per quanto accaduto il giorno prima - e dava in escandescenze dapprima mettendo a soqquadro le sedie del bar e poi con comportamenti fuori controllo nei pressi della fontana centrale e del palco festeggiamenti.

Dopo poco intervenivano sul posto gli agenti della Polizia locale, i Carabinieri e l’ambulanza che, constatato lo stato di difficoltà dell’uomo, lo soccorreva e, verso le 11.00 lo accompagnava in Ospedale.

Interviene il sindaco, Adalberto BordinLa mia totale solidarietà ai titolari della Bar alla Loggia che hanno dovuto subire le angherie di una persona che, inutile sottolinearlo, ha messo in atto comportamenti incivili, irrispettosi, incommentabili. Ho sentito il dovere di incontrarli personalmente ed esprimere loro la vicinanza dell'amministrazione.

Ringrazio la Polizia locale ed i Carabinieri che sono intervenuti sul posto, hanno preso in custodia l’uomo fino all’arrivo dell’ambulanza ed hanno ripristinato la normalità in centro. Le Forze dell’ordine a Montebelluna rappresentano un punto fermo e la collaborazione con l’amministrazione comunale è costante: grazie davvero a nome di tutta la comunità.

Va innanzitutto detto, dati alla mano, che il territorio montebellunese e, più in generale, quello provinciale è sicuro. Tuttavia, inevitabilmente, questi casi isolati suscitano quindi ulteriore riverbero e preoccupazione.

Ho già avuto modo di dirlo qualche giorno fa: servono leggi più severe e certezza della pena, la pena non deve solo punire, ma deve agire come deterrente per gli eventuali malintenzionati ed i delinquenti. Sempre qualche giorno fa ho anticipato che, come gruppo di maggioranza, stavamo già e stiamo tuttora approfondendo la materia del daspo urbano. Ho voluto convocare proprio ieri sera una riunione con i commissari di maggioranza facenti parte la commissione sicurezza ed il comandante della polizia locale, stamattina ne ho parlato con i carabinieri.

La tematica del daspo urbano è estremamente attuale, prova ne sia che in questi giorni è stata affrontata sia dal Prefetto e dal Questore in un vertice in prefettura, ma non può essere la soluzione a tutti i problemi. Il vero problema è il senso di impunità che pervade chi ha comportamenti incivili, per tale motivo il problema va affrontato prima di tutto a livello statale, le amministrazioni comunali hanno purtroppo le armi spuntate".

 

LEGGI ANCHE

Montebelluna, se la prende col titolare di un locale, poi esce seminudo e lancia sedie e tavolini

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×