11 luglio 2020

Treviso

Schiuma nelle acque Piave, allarme inquinamento: “Piave sotto attacco”

Il consigliere regionale Andrea Zanoni ha presentaoto un'interrogazione

|

|

andrea zanoni

SPRESIANO - La misteriosa schiuma comparsa a inizio settimana nelle acque del Piave nella zona vicino al parco Grave, ha portato il consigliere regionale Andrea Zanoni del Partito Democratico a presentare un’interrogazione in consiglio regionale. “Non c’è pace per Piave, fiume sacro alla Patria. Dopo il Mose che qualcuno vuole realizzare in una delle aree protette a livello europeo adesso si registra un inquinamento mai visto prima. La presenza di schiuma lungo le rive per centinaia di metri ha messo il allarme i residenti e Legambiente Piavenire”.

“Ho depositato un’interrogazione a risposta immediata per chiedere quali interventi Arpav e Regione abbiano messo in atto per individuare i responsabili e per conoscere l’esito delle analisi dei campioni effettuati. Le conseguenze - sottolinea Zanoni - possono essere terribili sull'ecosistema e sui pesci, senza contare che l’acqua del Piave viene usata per l’irrigazione in agricoltura”.

Il comune di Spresiano, appena ricevuta la segnalazione da parte dei cittadini, si è subito attivato per le indagini e i rilievi del caso per capire se la schiuma possa essere riconducibile all’incidente dell’autobotte che trasportava vino. I risultati delle analisi dovrebbero arrivare nei prossimi giorni.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×