21/04/2024pioggia e schiarite

22/04/2024nubi sparse

23/04/2024pioggia debole

21 aprile 2024

Benessere

Schillaci: "Entro il 2024 pronti ad abolire il tetto di spesa per le assunzioni'.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Schillaci:

Roma, 21 feb. (Adnkronos Salute) - "Prima di aumentare gli stipendi, guardiamo con attenzione all'indennità di specificità medica. Vogliamo far sì che venga abolito il tetto assunzionale di spesa. Questa è la vera battaglia che speriamo di chiudere entro il 2024". Lo ha affermato il ministro della Salute Orazio Schillaci, a margine della sesta edizione dell'evento 'Inventing for Life Health Summit', promosso oggi al Maxxi di Roma da Msd Italia.

Il ministro ha ribadito l'intenzione di lavorare sull'attrattività del Servizio sanitario nazionale per la professione medica e infermieristica. "Stiamo combattendo i gettonisti. Se ci sono i gettonisti che lavorano - ha sottolineato Schillaci - non ci sono i medici che vanno nel Ssn. Dobbiamo rendere più attrattiva la situazione del Servizio sanitario nazionale e far sì che chi fino oggi faceva il gettonista vada nel Ssn".

Come ha riferito ieri durante l'audizione in Commissione Affari sociali alla Camera, il ministro è tornato a sottolineare che "circa il 40% degli accessi al pronto soccorso potrebbero trovare risposta in altri luoghi. Quindi credo che potenziare la medicina territoriale possa dare un punto di riferimento ai cittadini per decongestionare i pronto soccorso".

"Stiamo lavorando con le Regioni anche sul nuovo tariffario, che era fermo al 2017. C'è stato ovviamente un abbassamento del prezzo di alcune prestazioni - ha precisato il ministro -, penso alla medicina del laboratorio o ad alcune prestazioni specialistiche. Ci sono dei fondi, soprattutto dall'anno prossimo, che possono essere utilizzati sia per introdurre le prestazioni, sia per aumentare il rimborso per alcune di queste che sono state limate. Siamo al tavolo con tutti i rappresentanti, anche soprattutto della medicina del laboratorio, per trovare delle soluzioni condivise, sempre nel primario interesse dei pazienti".

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×