17 ottobre 2021

Conegliano

SCATTI SEXY CON UNA MINORENNE, FOTOGRAFO NEL MIRINO DELLE IENE

La polizia ha sequestrato il materiale nello studio del fotografo Pierotti

| |

| |

SCATTI SEXY CON UNA MINORENNE, FOTOGRAFO NEL MIRINO DELLE IENE

San Vendemiano – Non sono emerse fotografie compromettenti tra i file sequestrati dagli uomini del Commissariato di Polizia di Conegliano. Sabato, allo studio fotografico di Enrico Pierotti, in via Olivera 56, erano stati posti i sigilli in seguito ad un’incursione da parte de “Le Iene”.

L’inviato Luigi Pelazza aveva deciso di intervenire in seguito alla segnalazione di una ragazza, la quale riferiva al programma di essere stata oggetto di “attenzioni particolari” da parte del fotografo.

In sostanza, secondo quanto è emerso, alle Iene ha detto questo: all’età di sedici anni si era recata nello studio di Pierotti per un servizio di moda, ma le era stato richiesto di denudarsi e fare degli scatti hard.

La trasmissione di Italia Uno ha quindi teso una trappola al fotografo di San Vendemiano, mandando un’attrice che si è finta minorenne. Le sarebbero state rivolte attenzioni analoghe: secondo quanto appurato da “Le Iene” le sarebbe stato chiesto di prestarsi per foto hard.

Per questo sabato c’è stato il sequestro dello studio da parte della polizia. Sono stati esaminati i computer del fotografo, ma non è stato riscontrato alcuno scatto “proibito”, che possa in qualche modo comportare accuse di reati specifici nei suoi confronti.

Il materiale comunque ora passerà all’autorità giudiziaria. La denuncia formalizzata dalla ragazza che ha contattato “Le Iene” seguirà un iter autonomo.

Per il momento il fotografo coinvolto non ha voluto rilasciare dichiarazioni alla stampa.

MC

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×