27 luglio 2021

Castelfranco

Scatta la petizione per intitolare la ciclabile a Orazio Marinali

Una proposta partita da Giancarlo Saran e dal Rotary Club di Castelfranco

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Ciclabile Orazio Marinali

CASTELFRANCO – Circa un’ora fa è stata lanciata una petizione online per chiedere che la pista ciclabile che passa vicino al parco Bolasco a Castelfranco Veneto, dalla quale si gode un suggestivo colpo d’occhio sulla scenografica Cavallerizza venga intitolata a Orazio Marinali, lo scultore bassanese a cui si deve la statuaria del parco castellano tra i più belli d’Italia.

L’idea ad onor del vero era partita circa una anno fa dal Rotary Club di Castelfranco su iniziativa dell’ex assessore alla cultura Giancarlo Saran, autore di un libro sulla statuaria del Marinali, e che di recente ha accompagnata il critico d’arte Vittorio Sgarbi al parco Bolasco, in una visita alle opere dello scultore. Adesso la pagina Facebook, l’Ora di Castelfranco ha deciso di fare sua questa “battaglia” con una petizione online.

Ecco cosa scrive Carlo Dorella amministratore del gruppo Facebook che ha lanciato la petizione: “Vi è una pista ciclabile a Castelfranco Veneto, dietro parco Bolasco dove è possibile ammirare da sempre le statue del Marinali, questa "green zone" unisce il centro con un quartiere residenziale ed è molto trafficata. senza avere un nome. Da lì come detto è possibile vedere le statue della cavallerizza (il maggior numero di statue) di Orazio Marinali. Non chiediamo contributi, ma un attenzione a cultura, storia e territorio.

Pertanto, presenteremo questa petizione per dare il nome di ORAZIO MARINALI a questa strada ciclopedonale che ad oggi anche se segnata su googlemap non ha un nome. Nel 2020 è ricorso il trecentesimo della scomparsa di uno dei grandi maestri della scultura tardo barocca veneta, da questo via è possibile vedere la più grande raccolta di gradi statue da esterno del maestro, mentre altre statue sono disseminate in ville nel circondario e nel vicentino. Se credete nella Cultura con la C maiuscola, aiutateci a portare avanti questa raccolta, dove chiediamo che venga solamente intitolata una pista ciclabile ad ORAZIO MARINALI (scultore)”.

Innegabile che la Cavallerizza sia tra i tesori più preziosi della città di Castelfranco, tant’è che se ne legge anche nell’ultimo numero del settimanale Panorama, come puntualizza Giancarlo Saran. “Quattro pagine dedicate da Vittorio Sgarbi a Orazio Marinali, in occasione della Mostra che si svolgerà a Bassano del Grappa, con ampia citazione anche del libercolo da noi curato. Cogliamo l'occasione per ricordare a chi di dovere che Castelfranco Veneto, grazie anche alle bellezze di Villa e Parco Bolasco e quindi alla statuaria di Marinali, viene citata a livello nazionale, quale ulteriore plus accanto allo scontato nome di Giorgione. Bellezze diverse, eccellenze senza se e senza ma.

Da oltre un anno segnaliamo che, per fare sistema con il territorio (quello che va oltre le fosse de noantri), sarebbe doveroso dedicare qualcosa a Orazio Marinali. Una via a lui intitolata a Bassano del Grappa, dove è nato. Un'altra a Vicenza, dove ha trascorso una vita. A Castelfranco Veneto una delle sue testimonianze più importanti, con la cavallerizza, che si può ammirare, silenziosa, anche dall'esterno, lungo quella ciclabile anonima che scorre oltre lo steccato. Il Rotary Club, che ha edito il volume dedicato a Marinali, ha già segnalato che muoverà un passo ufficiale con l'amministrazione per togliere dalla polvere una segnalazione in merito fatta oltre un anno fa. Chi altri è disposto ad unirsi per fare squadra? Orazio attende, fiducioso...”
 

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×