18/04/2024nubi sparse

19/04/2024velature lievi

20/04/2024pioviggine e schiarite

18 aprile 2024

Atletica

Altri Sport

Scardanzan è ancora sul podio tricolore: per lei il bronzo nel salto con l’asta

Ad Ancona la 26enne di Preganziol è arrivata fino a quota 4.30

|

|

Scardanzan è ancora sul podio tricolore: per lei il bronzo nel salto con l’asta

ANCONA - E’ ancora lei, Virginia Scardanzan. E’ ancora lei ad acciuffare, con grinta e determinazione, l’ennesima medaglia tricolore della sua carriera. Sabato 17 febbraio, al Pala Casali di Ancona la portacolori di Atletica Silca Conegliano si è messa al collo la medaglia di bronzo nel salto con l’asta, ai campionati italiani assoluti indoor di atletica leggera. La ventiseienne di Preganziol, che durante l’anno si divide tra Italia e Stati Uniti, dove anni fa si era trasferita per studiare e dove si è laureata in kinesiologia e ha poi conseguito un master in business, è dunque tornata protagonista della specialità. Lo scorso anno, nella memorabile serata dedicata al salto con l’asta in piazza a Chiari, nel bresciano, era salita fino a 4.45 diventando la quinta italiana di sempre nella specialità.
Domenica ad Ancona un percorso netto e senza errori per la trevigiana, entrata in gara a quota 4.05. Superate al primo tentativo anche 4.20 e 4.30. La gara si è decisa a 4.35, quota alla quale Scardanzan ha commesso due errori, lasciando il terzo tentativo per la successiva quota di 4.40. Purtroppo la misura non è stata superata, ma per la saltatrice di casa Silca Conegliano, la gioia dell’ennesimo podio tricolore. Lo scorso anno, Scardanzan si era fermata a ridosso del podio, sesta nella rassegna indoor e quinta in quella outdoor, mentre nel 2022 aveva conquistato il bronzo nella rassegna estiva, sempre con la misura di 4.30, senza contare le precedenti medaglie.

“Sono molto felice di tornare sul podio nazionale - afferma Scardanzan - una grande soddisfazione rappresentare Silca nella manifestazione più importante e portarla di nuovo sul terzo gradino del podio. Un passo alla volta stiamo lavorando per saltare sempre più in alto. Oggi è un punto di partenza non di arrivo”.
Sempre nel pomeriggio di oggi ha gareggiato nella medesima rassegna nazionale assoluta anche la 18enne Lorenza De Noni (campionessa italiana juniores nei 1500 e argento negli 800 a inizio febbraio proprio ad Ancona) che nei 1500 delle “grandi” è riuscita a limare due secondi al recente primato personale, fermando il cronometro sul tempo di 4’25’’39, chiudendo al nono posto. Una prestazione  che vale la quinta prestazione italiana di sempre tra le juniores e il minimo per i Mondiali under 20 in programma a fine agosto a Lima, in Perù.
“Davvero un grande applauso sia a Virginia, che nelle occasioni che conta è capace di tirare fuori una grinta e una carica agonistica come poche, sia a Lorenza che si è confrontata con atlete che hanno rappresentato l’Italia agli Europei, ai Mondiali e persino alle Olimpiadi ed è riuscita a migliorarsi ancora, siglando anche il minimo per il mondiali di categoria -  commenta il presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin - dopo l’oro e l’argento nella rassegna juniores, ora questo bronzo di grande valore nella rassegna assoluta. Risultati che premiano il lavoro di anni e anni di una società come Atletica Silca Conegliano che ha sempre saputo coniugare gli aspetti sociali dello sport con i risultati agonistici”.



 

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×