23/05/2024nubi sparse

24/05/2024pioggia debole e schiarite

25/05/2024pioviggine e schiarite

23 maggio 2024

Cronaca

Santanchè indagata per falso in bilancio

L'ipotesi di falso in bilancio riguarderebbe le comunicazioni tra il 2016 e il 2020 della quotata

|

|

Daniela Santanchè

La Ministra del Turismo Daniela Santanchè, esponente di spicco di Fratelli d'Italia, è al centro di una nuova indagine per falso in bilancio riguardante la società Visibilia Editore. L'inchiesta, condotta dalla Procura di Milano, vede indagati anche il marito Dimitri Kunz D’Asburgo, l'ex compagno Canio Mazzaro, la sorella Fiorella Garnero e la nipote Silvia Garnero.

 

La Santanchè, fondatrice e presidente della società fino al 23 gennaio 2022, è accusata di aver omesso attività di vigilanza sull'osservanza della legge da parte degli amministratori e di aver omesso ogni attività di accertamento sulla corrispondenza di bilancio alle risultanze delle scritture contabili e sulle norme sulla valutazione del patrimonio sociale. Questi comportamenti, secondo l'accusa, sarebbero stati realizzati per proseguire l'attività di impresa nascondendo al pubblico le perdite, evitando così la necessaria costosa ricapitalizzazione e la gestione meramente conservativa.

 

L'indagine, coordinata dai pubblici ministeri Marina Gravina e Luigi Luzi e dal procuratore aggiunto Laura Pedio, ha portato alla chiusura dell'indagine per falso in bilancio nei conti di Visibilia Editore, società già sottoposta ad amministrazione giudiziaria dopo il ricorso dei piccoli risparmiatori. In totale, sono venti gli indagati, tra cui le tre società Visibilia Editore, Visibilia srl in liquidazione, e Visibilia Editrice srl.

 

Secondo l'accusa, gli indagati avrebbero esposto fatti materiali non rispondenti al vero nei bilanci di esercizio della società riferibili agli anni dal 2016 al 2022, in modo concretamente idoneo a indurre altri in errore. Con la notifica dell'atto di chiusura dell'indagine, gli indagati potranno depositare memorie e chiedere di essere interrogati nei prossimi venti giorni.

 

Questa indagine si aggiunge alla chiusura del primo fascicolo sulla presunta truffa legata ai contributi per la cassa integrazione Covid legata ai dipendenti della società, che aveva portato al commissariamento della società stessa. Il quadro che emerge dalle indagini è allarmante, con crisi finanziaria, irregolarità contabili e potenziale inquinamento nei bilanci.

 

La procura di Milano ha ora chiesto il processo per tutti gli indagati, che dovranno rispondere del reato di falso in bilancio. La Ministra del Turismo Daniela Santanchè, che ha già risposto del reato di falso in bilancio dal 2014 al 2021, dovrà difendersi dalle accuse in quanto consigliere, amministratore delegato e presidente della società Visibilia Editore.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×