18 giugno 2021

Treviso

Santa Caterina inaugura gli spazi restaurati con Rodin

Ieri l'inaugurazione della nuova Pinacoteca, stasera la vernice della mostra dedicata al grande scultore

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Santa Caterina inaugura gli spazi restaurati con Rodin

TREVISO - Nuovi spazi, nuovo allestimento in un contesto di grande pregio architettonico, negli spazi della “manica lunga”, che permette di godere dell’arte in un ambiente carico di storia ma completamente rinnovato. Auditorium di Santa Caterina gremito ieri sera per l’inaugurazione della nuova Pinacoteca Civica.

Il progetto museologico, curato da un gruppo di lavoro composto da Andrea Bellieni, Enrica Cozzi, Emilio Lippi, Maria Elisabetta Gerhardinger, Eugenio Manzato e Sergio Marinelli, è stato tradotto in termini museografici dal team di architetti  Studiomas (Marco Rapposelli e Piero Puggina) che ha ridisegnato gli spazi, le luci, parte degli impianti e gli apparati didascalici. Il risultato finale è un percorso di grande suggestione, che coniuga l’impatto estetico con l’efficacia in termini di fruibilità da parte del pubblico.

“La città oggi può contare su un nuovo allestimento e su una nuova offerta culturale. Abbiamo insomma le carte in regola per candidarci nuovamente a Capitale italiana della cultura”, hanno detto il sindaco Giovanni Manildo e l’assessore ai beni culturali Luciano Franchin.

Con questo riallestimento si completa la riorganizzazione del complesso di Santa Caterina, che valorizza la funzione museale dell’ex convento che oggi, alle 18, inaugurerà anche la grade mostra di Auguste Rodin curata da Marco Goldin, in occasione del centenario dalla morte.

La mostra, che resterà aperta fino al 3 giugno, individua le tappe della carriera del grande artista attraverso un percorso di 73 opere prestate dal Musée Rodin di Parigi: 50 sculture e 23 disegni, più un quadro di Monet e uno di Munch.

Santa Caterina è stata scelta dopo l’esposizione al Grand Palais di Parigi e il Metropolitan di New York, anche per un omaggio ad Arturo Martini al quale è dedicato uno speciale progetto espositivo collegato alla mostra di Rodin. L’allestimento è organizzato in due sale e nella sala Ipogea appena inaugurata che chiude il percorso con due magnifiche sculture “Il Bacio”, l’immagine simbolo della mostra e “Il Pensatore” uno dei capolavori della scultura di tutti i tempi.

Gli orari di ingresso per Rodin: da lunedì a giovedì 9-18, da venerdì a domenica 9-19. La vendita dei biglietti viene sospesa un’ora prima dell’orario di chiusura. Il biglietto intero costa 14 euro, ma sono previste riduzioni.
Prenotazioni: biglietto@lineadombra.it, lineadombra.it.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×