02 dicembre 2020

Conegliano

San Fior comune sicuro grazie al controllo di vicinato: "Adesso almeno un volontario in ogni via del comune"

E' l'obiettivo dell'amministrazione per i prossimi anni

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

San Fior comune sicuro grazie al controllo di vicinato:

SAN FIOR - Almeno un volontario in tutte le vie del comune. E’ l’obiettivo che l’amministrazione di San Fior si è posta per i prossimi anni, per il controllo di vicinato: attualmente sono già attivi tre gruppi, uno per frazione, con un centinaio di aderenti e 6 coordinatori. I gruppi di controllo del vicinato hanno iniziato le loro attività nel gennaio del 2020, ma l’amministrazione punta già a potenziare il servizio offerto dai volontari.

 

E intanto, a partire da sabato scorso, sono comparsi i cartelli che indicano il comune come “zona controllo del vicinato”. “La filosofia del gruppo è che un “buon vicino è un ottimo antifurto” - spiega l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Maset -. Infatti l’auto-organizzazione dei gruppi prevede l’osservazione attenta e il consapevole controllo delle aree attorno alle proprie abitazioni, mentre già i cartelli sono un deterrente contro furti, truffe e vandalismi”.

 

In provincia di Treviso sono una quarantina i comuni che aderiscono all’associazione “Controllo del Vicinato” e che hanno dei gruppi di volontari attivi nel loro territorio. Recentemente è stato creato anche un gruppo di coordinamento provinciale, al quale partecipa, per il comune di San Fior, l’assessore alla polizia locale Luigi Tonetto.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×