30 ottobre 2020

Treviso

San Biagio si illumina d'oro per la campagna sul cancro infantile

Il comune ha aderito alla campagna si sensibilizzazione "Accendi d’oro, accendi la speranza”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

municipio san biagio

SAN BIAGIO - Il municipio di San Biagio accende la speranza e si illumina d’oro. Per tutta la settimana, fino a domenica 27 settembre, sull’edifico comunale lungo la Postumia splenderà una luce dorata per sensibilizzare l’opinione pubblica sul cancro infantile che in Italia colpisce circa 2.400 bambini l’anno. Di questi l’80% guarirà, mentre il 20% purtroppo non supererà la malattia.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alberto Cappelletto ha infatti aderito alla campagna “Accendi d’oro, accendi la speranza” promossa dalla Federazione italiana associazioni genitori oncoematologia pediatrica (Fiagop).

“Si tratta di un’iniziativa – spiega l’assessore Giulia Zangrando – che come servizi sociali abbiamo voluto sostenere perché siamo consapevoli di quanto sia importante richiamare l’attenzione di tutti sulle necessità dell’oncoematologia pediatrica, dalle diagnosi più precoci all’aumento dei finanziamenti alla ricerca fino alle terapie più mirate che migliorino i risultati di cura regalando ai bambini malati maggiori possibilità di farcela. E’ un impegno che dobbiamo a quelli che non ce l’hanno fatta, come i nostri concittadini Margherita Mion ed Erjon Veselaj, e a quelli che ancora affrontano le cure”.

Il municipio di San Biagio di Callalta, grazie anche alla collaborazione con la Pro Loco San Biagio e la ditta Marco Mazzon, sarà illuminato d’oro come tanti monumenti, palazzi, chiese, ponti e castelli d’Italia. Il colore oro, utilizzato anche sui nastrini, ricorda la preziosità della vita di ciascun bambino.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×