28 settembre 2021

Treviso

"Salviamo le Mura di Treviso, no al park interrato al Pattinodromo"

Tre associazioni cittadine lanciano la petizione per fermare il progetto

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

park pattinodromo

TREVISO - “No alla realizzazione di un parcheggio interrato a ridosso della cerchia muraria del cinquecento”.

E’ questa la richiesta della petizione lanciata qualche giorno su change.org dal Comitato per il Sistema bastonato di Treviso per tentare di bloccare la realizzazione del parcheggio semi interrato all’ex Pattinodromo e indirizzata all’amministrazione comunale e alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio Treviso.

Promotrici tre associazioni cittadine che si occupano di tutela e valorizzazione del patrimonio storico artistico ambientale della città: Italia Nostra Treviso, Treviso Sotterranea e Fai Treviso Fondo ambiente Italiano.

“E’ un progetto che se realizzato, andrà a pregiudicare in modo irreversibile il possibile e auspicato recupero dell'antico fossato, già sottoposto a vincolo archeologico e paesaggistico dalle Belle Arti”, sostengono le associazioni promotrici.

“Il monumento ha già subito nell’ultimo secolo una serie di trasformazioni che ne hanno modificato in parte l’identità architettonica; anche nei tempi odierni è purtroppo costantemente minacciato da progetti sostenuti nel tempo dalle diverse amministrazioni, che hanno assecondato i vari costruttori, ulteriormente facilitati nei loro progetti dall’assenza del vincolo monumentale e dall’esistenza di un solo vincolo paesaggistico del 1958”, recita il testo della petizione che ha già raccolto quasi 1.200 firme.

“In questo momento ci troviamo di fronte a un progetto fortemente impattante, ovvero la costruzione di un parcheggio interrato in cemento armato nell’area ex pattinodromo, con un fronte di oltre 250 metri in aderenza alle antiche mura, in sostituzione di un parcheggio a raso costruito negli anni ‘90 del secolo scorso sull’interramento dell'antico fossato”.

“Chiediamo all’amministrazione comunale di non realizzare il parcheggio interrato che potrebbe andare a collocarsi in altri ambiti, già individuati in quanto meno sensibili dal punto di vista storico, paesaggistico e ambientale".

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×