25 febbraio 2021

Treviso

"Salviamo gli alberi del quartiere, il nostro oro verde”

Petizione online del comitato dei residenti di Santa Maria del Rovere per chiedere al sindaco di non tagliare i grandi alberi

|

|

TREVISO - “Avete mai passeggiato lungo i viali alberati di Santa Maria del Rovere a Treviso?” Incorniciati dagli altri e storici bagolari dai lunghi rami frondosi che ci donano l’oro verde della loro ombra e l’ossigeno che producono ci purifica un poco dal veleno che scorre lungo le strade. È però possibile che tra non molto non possiate più godere di tutto ciò!”

 

Continua la battaglia dei residenti del quartiere Santa Maria del Rovere per salvare gli alberi del quartiere dal progetto di riqualificazione di piazza Martiri Belfiore e delle zone adiacenti, previsto dal bando periferie, che prevede il taglio di alberi e piante tra via Radaelli e via 55esimo reggimento Fanteria, nel parco pubblico e vicino alla piazza.

 

Dopo le manifestazioni in piazza e l’appello al sindaco per rivedere la decisione di tagliare centinaia di grandi alberi per permettere di intervenire con le opere pubbliche, tra cui anche la posa della fognatura, il comitato “Sos Belfiore Treviso” ha lanciato una petizione online. In due giorni sono state raccolte già 340 firme online. Ma il comitato ne ha raccolte molte di più tra online e cartecee, arrivando a quota 1400.

 

“L’attuale amministrazione ha apportato alcune modifiche al progetto, come la riduzione del numero degli alberi da abbattere da 260 a circa 80”, spiega il Comitato. È ancora prevista, però, una drastica riduzione in altezza di tutti gli alberi rimanenti. “Inoltre gli alberi abbattuti saranno sostituiti da altri, bassi, a crescita lenta, che non supereranno mai i 3 metri”.

 

“Tra le varie specie di alberi presenti nel quartiere vi sono molti Bagolari (Celtis australis) e Olmi (Ulmus minor), che si posizionano al 6° e all’8° posto nella top ten degli alberi anti smog, ossia quelli in grado di catturare molta anidride carbonica, bloccando le polveri sottili PM10 e abbassando la temperatura dell’ambiente circostante”. “Vogliamo davvero ridurre così drasticamente i nostri “polmoni verdi”?”

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×