07 aprile 2020

Vittorio Veneto

IL "SALVAFOSCOLO"

A Vittorio Veneto nasce il comitato per salvare la primaria Foscolo

| | commenti | (4) |

| | commenti | (4) |

Vittorio Veneto - "Salviamo la Foscolo" è il comitato sorto a Vittorio Veneto poche ore fa.

Oggi genitori ed insegnanti della elementare Foscolo (in foto) hanno deliberato in un'assemblea spontanea la nascita di un comitato apartitico che è stato affidato a un legale: Nicola Todeschini.

Sono già circa un centinaio i sottoscrittori, ai quali ne seguiranno  altri nei prossimi giorni. Obiettivo del comitato? questo:  "porre in campo ogni iniziativa utile a far comprendere che, da che mondo e mondo, gli sprechi non si combattono con altri sprechi quali sarebbero di certo quelli consistenti nello smantellamento di una strttura bellissima di recente risistemata e dotata di ampi giardini, riscaldamento a pavimento e, soprattutto di un corpo docente validissimo sia sotto il profilo professionale che umano."

Una "meta" che stoppa le astruse riserve sulla qualità degli insegnanti espresse giorni fa da Toffoli (consigliere forzista) e già con forza da molti vittoriesi.

Il neo comitato ritiene che "i bambini non possano essere sbattuti da una struttura all'altra (nemmeno agibile !) come pacchi, in barba alla facoltà di scelta della scuola e del diritto ad un'istruzione completa ed equilibrata, allontanati non solo dagli splendidi insegnanti che si sono scelti, ma anche ai loro affetti già coltivati e ad un percorso didattico di primario livello come se nulla fosse."

"Rivendichiamo il diritto dei bambini - dicono genitori e docenti - a non veder stravolto il clima di proficuo apprendimento e soprattutto vogliamo difenderli dal percepire, come sarebbe se i nostri politici non intervenissero in modo tempestivo e fermo, la scarsa stima che verrebbe accreditata all'istruzione da una scelta tanto dissennata. Non si chiude una scuola che ha significato e significa moltissimo dal punto di vista sociale e culturale per la stessa storia di Vittorio Veneto come un circo che non ha, a detta di chi giudica a miglia di distanza ed evidentemente senza adeguata informazione, un numero sufficiente di visitatori.
Rimaniamo allibiti di fronte alla scivolata di stile di un rappresentante delle istituzioni che, come se si trovasse al bar a spettegolare sulle voci di corridoio, si lascia andare a giudizi falsi e profondamente denigratori senza avere alcuna competenza e conoscenza reale dei fatti ed al solo fine di difendere, per partito preso, le scelte di un esponente del Ministro. Sappia, il consigliere mal informato, che proprio in questi giorni i bambini della Foscolo hanno vinto un concorso di lettura a dimostrazione della serenità con la quale apprendono ogni giorno grazie alle loro insegnanti.

Siamo certi che le autorità locali sapranno adempiere agli impegni che si sono assunti con la cittadinanza promettendo un intervento risolutore a difesa di un bene primario qual'è quello dell'istruzione che verrebbe irrimediabilmente pregiudicato, e vissuto dai bambini come un grave trauma, se da un anno all'altro venissero letteralmente cacciati dalla loro scuola, privati dei loro insegnanti perchè, se si tratta di numeri mancanti di alcune unità, presto il Ministero avrà la sorpresa di apprendere di nuove iscrizioni "esemplari"."
 
Il comunicato è visibile su:

http://salviamolafoscolo.blogspot.com/
http://www.facebook.com/group.php?gid=99174257208
 

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×