06 aprile 2020

Ciclismo

Sale in bici a Pianezze da Valdobbiadene per 11 volte consecutive

Il dislivello è come quello del Monte Everest: l'impresa è di Odette Bortolin di San Donà di Piave

Altri Sport

Odette Bortolin

VALDOBBIADENE - Scala in bicicletta, in maniera continuativa, per 11 volte la salita di Pianezze e raggiunge il dislivello del Monte Everest.

È la disciplina dell'Everesting. Arriva in Italia nel 2015, l’origine di questa “follia” nasce a Melbourne dove un gruppo di amici tentò di avvicinarsi ai 8848 metri di dislivello (senza riuscirci): erano i primi anni ’90. Da allora tante le salite in giro per il mondo scalate in una giornata. Il regolamento prevede che la prova deve essere continua e il GPS sempre acceso per poter omologare l’impresa.

Una vera follia, una sfida con sé stessi, questa volta ha voluto stupirci Odette Bertolin, la regina delle granfondo, scalando per 11 volte la salita delle Pianezze, 813 metri da ripetere fino al raggiungimento dei 8848 metri come la vetta più alta del pianeta.

La partenza alle 4 del mattino (nella foto in cima) per sfruttare le ore più fresche, l’assistenza del compagno Gianantonio che non l’ha mai abbandonata e un via vai di amici ciclisti che sono passati per incoraggiarla, tutto questo ha portato la ciclista di San Donà di Piave a completare l’impresa in 13 ore.

“Non ci sono parole per descrivere una giornata così, grazie a tutti e in particolare a coloro che credono in me ”, questo il commento della ciclista che a 36 anni non finisce più di stupire con le sue imprese.

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×