31 maggio 2020

Esteri

Ryanair si ferma ancora

| commenti |

| commenti |

Ryanair si ferma ancora

Ancora uno sciopero per Ryanair. La compagnia aerea irlandese ha infatti annunciato un nuovo stop degli assistenti di volo in Spagna, Italia, Portogallo, Belgio e Paesi Bassi, uniti per protestare il prossimo 28 settembre. I sindacati chiedono che la compagnia low cost rispetti i contratti nazionali in tema di retribuzioni e condizioni di lavoro.

 

Alla protesta, che per ora coinvolge solo gli assistenti di volo, potrebbero tuttavia partecipare anche i piloti. Solo ieri la compagnia era stata costretta a cancellare 150 voli per lo stop di un giorno di piloti e assistenti in Germania, mentre il 10 agosto scorso Ryanair si era trovata alle prese con il più grande sciopero della sua storia: a causa dell'astensione dal lavoro di 24 ore dei piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio, la low cost irlandese è stata costretta a cancellare 396 voli, lasciando a terra circa 55.000 passeggeri al culmine della stagione estiva.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×