22 ottobre 2020

Nord-Est

Ruba al ristorante della stazione: arrestato

Martedì la Polizia ferroviaria ha disposto controlli in 23 scali ferroviari della Regione. Fermato un ladro che aveva sottratto il portafoglio a un passante

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

controlli di Polizia nelle stazioni venete

VENEZIA - Operazione straordinaria della Polizia Ferroviaria in tutta la Regione.

Ben 593 sono state le persone controllate dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per Veneto nel corso dell’operazione denominata “Rail Safe Day”; 82 operatori della Polizia Ferroviaria, sono stati impegnati ieri, 14 luglio, in un’attività straordinaria di controllo effettuata in 23 scali ferroviari, ricadenti negli ambiti di competenza, e in altre 4 località sensibili.

L’operazione, disposta su tutto il territorio nazionale dal Servizio di Polizia Ferroviaria, aveva l’obiettivo di tutelare l’incolumità degli utenti del mondo ferroviario, prevenendo ed eventualmente sanzionando comportamenti scorretti e pericolosi, quali l’oltrepassare “la linea gialla”, l’incauto attraversamento dei binari, l’indebita presenza sulle linee ferroviarie o nei pressi dei passaggi a livello.

Lo scopo dei controlli, infatti, è educare gli utenti del mondo ferroviario al rispetto di una serie di regole fondamentali, l’inosservanza delle quali, spesso minimizzate, può essere causa di incidenti anche gravi.

Nell’ ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati, inoltre, gli operatori della Polizia Ferroviaria hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria due uomini, che, in momenti diversi, si sono resi responsabili di furto aggravato. Uno dei due, un connazionale senza fissa dimora, è stato fermato nella stazione di Venezia-Mestre da una pattuglia Polfer, intervenuta a seguito della segnalazione di furto avvenuto nel vicino locale di ristorazione.

L’uomo, individuato nei pressi dei binari, è stato trovato in possesso della merce sottratta, ancora integra, che è stata restituita alla responsabile dell’esercizio commerciale. Dagli accertamenti effettuati, anche tramite la consultazione degli archivi informatici di Polizia, a suo carico sono risultati numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

L’attività di indagine, basata anche sull’analisi delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza, ha consentito, invece, al personale della Squadra di Polizia Giudiziaria di identificare e denunciare un cittadino gambiano che, lo scorso fine settimana, a Venezia, all’imbarcadero ACTV – fermata ferrovia, aveva sottratto il portafoglio ad un ragazzo. A seguito d’individuazione fotografica, la vittima ha riconosciuto nello straniero in questione l'autore del furto perpetrato a suo danno.
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×