28 ottobre 2020

Montebelluna

Robotica, danza interattiva e concerto all'alba al CombinAzioni festival

Incontro sulle Intelligenze umanoidi, performance di danza tra il pubblico e concerto all'alba al vecchio cimitero di S.M. in Colle a Montebelluna

| Lieta Zanatta |

immagine dell'autore

| Lieta Zanatta |

Robotica, danza interattiva e concerto all'alba al CombinAzioni festival

La robotica che interagisce con l'essere umano, la danza che si intreccia con il pubblico e un concerto all'alba in un vecchio cimitero, sono i temi e l'evento dei prossimi tre eventi del festival CombinAzioni che si svolgono tra sabato 26 e domenica mattina 27 settembre a Montebelluna.

Incontro. “Intelligenze umanoidi”

E' il titolo dell'incontro di oggi alle 18 con Daniele Pucci, ingegnere dei Sistemi Robotici e responsabile della linea di ricerca Dynamic Interaction Control dell’Istituto Italiano di Tecnologia, nella sede di InfiniteArea, in via San Gaetano 113a. Lo studioso Pucci parlerà degli aggiornamenti nella robotica, fino a che punto è arrivata la tecnologia per permettere agli stessi robot umanoidi di adattarsi ad un mondo pensato per gli esseri umani. Una ricerca che parte dalla tesi di laurea dell'ingegnere sugli aerei a decollo verticale fino ad arrivare ai robot umanoidi e al controllo della loro intelligenza cognitiva e motoria.

Ingresso libero, prenotazione consigliata.

Danza. “Blackbird”

Appuntamento con la danza alle 21 in piazza Dall’Armi di Montebelluna con lo spettacolo Blackbird, una performance di danza alternativa dove un gruppo di dieci persone, tra insegnati di Dance Well e artisti della rete No Limita-C-tion di Bassano del Grappa avranno ognuno una propria area tra la gente per interagire con il pubblico in maniera anticonformista. La piazza verrà quindi coperta di disegni, parole, tracciate lasciate dalle persone, mentre i danzatori si riuniranno per l'ultima performance corale. L'esibizione è nata da un'idea della pluripremiata performer e coreografa Chiara Frigo con la produzione di ZEBRA CulturalZoo e co-produzione CSC Centro per Scena Contemporanea, in collaborazione con OperaEstate Festival Veneto.

In caso di maltempo, la performance verrà rinviata a sabato 3 ottobre.

Ingresso libero, prenotazione consigliata.

Concerto. “Resina”

E' il concerto che si svolgerà all'alba, alle 6.30, al vecchio cimitero di Santa Maria in Colle di Montebelluna con un quintetto di musicisti dal nome “Emanuele Via & Charlie T”. Sono musiche dedicate al legno, la materia di cui sono composti gli strumenti di Emanuele Via (piano), e i “Charlie T”, ovvero: Matteo Mandurrino (violino), Chiara Di Benedetto (violoncello), Fortunato D’Ascola (contrabbasso), Antonella De Franco (arpa).

“Un concerto che vuole raccontare in musica un viaggio attraverso ricordi di infanzia e sensazioni primordiali di attaccamento alla natura - spiegano gli artisti - L’odore del legno vecchio, del pianoforte, del violino, del violoncello, del contrabbasso e dell’arpa. Quelli che lavorano il legno lo chiamano essenza. Note, silenzi, respiri, scricchiolii, fruscii, imperfezioni. Graffi, carezze, pizzichi. Liscio e ruvido, lucido e opaco. Polvere nelle insenature, corde molli e dure, calli, facce tese, muscoli che si scaldano, tendini che si rilassano. Tensione e serenità. Abbiamo messo tutto questo in musiche fatte col legno che sa di resina”.

Iniziativa all’interno del progetto Un cimitero da vivere, approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e finanziato dal programma UE European Solidarity Corps

In caso di maltempo, l’incontro si terrà alle ore 8.30 presso il teatro Binotto di villa Pisani.

Biglietto 10 €, prenotazione obbligatoria

Info: per prenotarsi agli eventi, andare sul sito www.combinazionifestival.it, cliccare prima sulla casella “Programma 2020” e poi sulla foto dell'evento dove c'è un modulo da compilare per la prenotazione.

 



foto dell'autore

Lieta Zanatta

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×