03/12/2021pioggia e schiarite

04/12/2021pioviggine

05/12/2021pioggia debole

03 dicembre 2021

Treviso

Rivoluzione Galeano: a Preganziol trionfa il PD

Marton non fa il bis e la Lega va all'opposizione

| Davide Bellacicco |

immagine dell'autore

| Davide Bellacicco |

Rivoluzione Galeano: a Preganziol trionfa il PD

PREGANZIOL-È Paolo Galeano, il nuovo primo cittadino di Preganziol: il candidato del centro-sinistra, con  il 54,36% dei voti, si è infatti imposto,  al ballottaggio su Sergio Marton, sindaco uscente, esponente della Lega Nord e candidato per il centro-destra, fermatosi  45,64%.

34 anni, sposato e laureato in giurisprudenza,  il segretario della locale sezione PD e consigliere comunale uscente è riuscito nell’impresa di riportare dopo la parentesi  leghista, il suo comune fra i feudi dei democratici.

Ben poco ha, invece, fruttato in termini di consensi, la presenza in questi giorni di Matteo Salvini e dello sceriffo di Treviso: Marton, assessore di lungo corso delle giunte Gentilini e Gobbo a partire dal 1999, paga, se non altro, il drammatico crollo nazionale di Forza Italia.

Sei i seggi al PD, quattro in totale alle altre civiche della maggioranza, contro i due alla Lega Nord, uno a Forza Italia e due alla civica “Marton Sindaco”. Fuori dal Consiglio il candidato sindaco e consigliere uscente Sandro Taverna, oltre all’altra sfidante, Alice Sabbadin.

Intervistato, fra i cori dei militanti in festa che alternavano “Bella Ciao” (con tanto di pugno chiuso) a “Salvati vai a lavorare”, (in riferimento a Valeria Salvati, contestato Presidente del Consiglio Comunale uscente, rieletto comunque con uno straordinario record di preferenze), il neo sindaco ha affermato: “Penso che ciascuno di noi avesse la convinzione di potercela fare. Oggi posso ammettere che ci hanno preoccupato le energie spese dagli avversari per spuntarla dopo il primo turno. Sicuramente l’aria che si respira a livello nazionale e il risultato del PD targato Renzi ha condizionato la tornata elettorale, ma certamente molto va attribuito alla realtà territoriale. Un centro-destra compatto a sostegno di un sindaco uscente non è facile da superare, ma qui a Preganziol ci siamo riusciti”.

Circa la composizione della nuova giunta, Galeano non si sbilancia: “ho solo un nome in testa, ma per il resto tutto verrà condiviso come abbiamo fatto finora. Questa sera si festeggia e da domani iniziamo a lavorare”.

Sul ruolo delle civiche nella vittoria di Preganziol, dichiara: “Non siamo nella situazione di Mogliano o di altri comuni, in cui più realtà si sono unite per dar vita alla coalizione: questa è una squadra che si è organizzata dividendosi nelle varie liste”, dettaglio non di poco conto in fase di varo della giunta.

Le prime tappe? Per il nuovo primo cittadino tutto passa proprio per una celere composizione della giunta. Per il resto c’è il programma elettorale che fungerà da traccia da seguire nella gestione del territorio.

 

 



foto dell'autore

Davide Bellacicco

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×