25 luglio 2021

Conegliano

Rivoluzione a Conegliano, lunedì verrà aperta via Vespucci: "Troppe auto in centro, ci saranno difficoltà e disagi"

Le osservazioni di "Noi per Conegliano"

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Rivoluzione a Conegliano, lunedì verrà aperta via Vespucci:

CONEGLIANO - “La prima fase provocherà sicuri disagi e inevitabili difficoltà. L’apertura di Via Vespucci non è sufficiente per raggiungere gli obiettivi del Piano Traffico”. La nuova strada verrà aperta lunedì 7 giugno: secondo i rappresentanti del Tavolo urbanistica e mobilità di “Noi per Conegliano”, però, l’opera potrebbe creare alcuni problemi al centro della città.

 

“La nuova strada, da sola, potrebbe addirittura avere effetti controproducenti, riversando in centro troppe auto e creando un collo di bottiglia per chi passa dalle due corsie di via Colombo al pertugio di via XXI Aprile, portando disagi fino alla rotonda del Cavallino”, sostiene Carlo Dal Vera, esponente di “Noi per Conegliano”.

 

I sensi di marcia saranno due: con l’apertura della nuova via sarà possibile “risalire” verso il centro direttamente dall’incrocio tra viale Friuli, via Matteotti, via Rosselli e via Papa Giovanni XXIII. Si dovrà però svoltare necessariamente verso via Carducci, visto che via Colombo rimarrà a senso unico per un po’. Ovviamente si potrà anche “scendere” dal centro verso viale Friuli. Rimarrà inalterato, invece, l’assetto di via Carducci: per chiuderla, infatti, è necessario trasformare anche via Colombo in una strada a doppio senso. Per la nuova piazza Carducci, quindi, i coneglianesi dovranno aspettare.

 

“Il 7 giugno avremo solo un elemento su tre (apertura Vespucci), mentre mancano il senso unico di Via Matteotti e la modifica di Via Verdi, ma soprattutto non ci sono previsioni temporali per la chiusura di Via Carducci e il doppio senso di Via Colombo”, dichiara Italo Rebuli, altro esponente della coalizione.

 

“Via Vespucci è solo un tassello del puzzle – aggiunge Amedeo Fadini, membro del Tavolo Urbanistica e mobilità -. È mancata una visione organica da parte degli amministratori, e dobbiamo prendere atto che con questo intervento diamo più spazio alle auto e togliamo spazio alle persone: il traffico di attraversamento raddoppia i percorsi possibili, mentre il parco di San Martino è stato ridotto per due volte e la pedonalizzazione di via Carducci resta una promessa”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×