14/07/2024poco nuvoloso

15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

14 luglio 2024

Castelfranco

Ritrovati a Castelfranco ruspe, escavatori e macchine da cantiere per un valore di 150mila euro: erano stati rubati nel Padovano

La refurtiva era stata nascosta nell'area esterna di una fabbrica abbandonata in via Del Lavoro

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

mezzi rubati

CASTELFRANCO - Sette macchine da cantiere rubate nel Padovano sono state ritrovate ieri pomeriggio, 18 giugno, dai carabinieri della stazione di Castelfranco nell'area esterna di un'azienda dismessa, la “Enimaglia”, in via Del Lavoro a Castelfranco. Gli agenti nel corso di un pattugliamento hanno ritrovato due piattaforme elevatrici, un escavatore ed un braccio demolitore che era stato rubati nella notte tra il 16 e 17 giugno alla S.A. Montaggi s.r.l. di Gazzo Padovano.

Sempre nell’area dismessa sono stati ritrovati anche un escavatore idraulico, una macchina operatrice semovente e una benna miscelatrice per il calcestruzzo che erano stati trafugati nella notte tra il 17 e il 18 giugno da un cantiere stradale in via Guido Rossa a Piazzola sul Brenta e di proprietà dell'azienda edile Parolin costruzioni generali s.r.l. Il valore dei mezzi rubati supera i 150mila euro.

A quanto pare i mezzi era stati nascosto temporaneamente nell’area della fabbrica dismessa a Castelfranco prima di trasferirli altrove. Ma i carabinieri sono arrivati prima e attraverso il numero di matricola dei macchinari sono risaliti ai proprietari che ne avevano già denunciato il furto. Tutta la refurtiva è stata restituita alle due aziende padovane.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×