26 settembre 2021

Treviso

Rissa a Jesolo, coinvolti anche trevigiani

Un primo episodio è accaduto nella notte tra sabato e domenica in piazza Brescia. Altra rissa ieri pomeriggio di fronte a piazza Mazzini

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Jesolo

JESOLO - Rissa a Jesolo nel pomeriggio di ieri, domenica. L’episodio è accaduto tra un gruppo di giovani poco meno di una decina di circa 20-25 anni sulla spiaggia davanti a piazza Mazzini: per alcuni di loro ferite lievi.
Verso le 14 l’episodio è degenerato: forse accecati dai fumi dell’alcol, hanno anche spaccato delle bottiglie. Correvano tra gli ombrelloni, tanto che i bagnanti si sono impauriti, Sul posto sono accorse le forze dell'ordine per identificare chi era rimasto: con la Polizia giunta sul posto anche un'ambulanza.

Nella notte tra sabato e domenica  altra rissa verso le 2.30: un cameriere è stato aggredito e colpito con una bottigliata in testa. L’episodio in piazza Brescia.
L’aggressione ha coinvolto una decina di persone, già identificate dalla polizia intervenuta sul posto dopo la richiesta di soccorso.

Nove dei ragazzi e ragazze sono residenti tutti tra le province di Venezia e Treviso.
Tutto sarebbe nato perché uno dei giovani è transitato a tutta velocità con una bici elettrica lungo la pista ciclabile davanti al locale di piazza Brescia e uno dei dipendenti lo ha apostrofato. Dopo le offese, si è passati alle mani.

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×