23 aprile 2021

Castelfranco

A rischio chiusura il servizio di primo soccorso che serve l’intera Pedemontana del Grappa

Pedemontana Emergenza chiede aiuto per poter continuare a garantire un servizio ad un territorio vastissimo che va da Borso a Valdobbiadene

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Pedemontana Emergenza

PIEVE DEL GRAPPA – A febbraio scade l’intesa tra l’associazione di volontari del soccorso Pedemontana Emergenza e l’Ulss 2 e visto il trend degli ultimi tempi si teme il peggio. In soli tre anni infatti i fondi stanziati per quest’organizzazione, che va ricordato garantisce il primo soccorso ad un enorme bacino di utenza in un’area svantaggiata, sono stati più che dimezzati passando da 100mila a 49mila euro. La paura di operatori e cittadini è di veder chiudere la storica sede di Pieve del Grappa lasciando sguarnito il territorio di un servizio fondamentale.

A dispetto delle scarse risorse e delle costanti difficoltà, tra le quali il deperimento dei costosi mezzi (un ambulanza costa 80mila euro), comunque nel 2019 Pedemontana Emergenza ha svolto quasi 2.300 interventi dei quali un centinaio sul massiccio del Grappa, soccorrendo in alcuni casi turisti e appassionati di volo libero, in difficoltà. La situazione è tale che il sindaco di Asolo, uno dei comuni che ogni anno garantisce all’associazione di volontari un contributo economico, sta predisponendo un documento da proporre a tutti i colleghi dei comuni pedemontani, a sostegno dell’organizzazione.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

31/12/2020

Buon 2021: gli auguri dai sindaci della Marca

Gli auguri da: Treviso, Castelfranco, Vittorio Veneto, Montebelluna, Conegliano, Mogliano, Asolo, Pieve di Soligo, Oderzo, Motta di Livenza, Pieve del Grappa, Valdobbiadene e Ponte di Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×