19 giugno 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Rischia oltre 500 euro di multa dopo aver scritto sulla strada: “30! È il limite capito?”

Il primo cittadino lancia un ultimatum al responsabile della scritta

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

scritta sulla strada a Pieve di Soligo

PIEVE DI SOLIGO - Tutto è nato da un post su Facebook: la foto di una strada su cui compariva una scritta in bianco “30! È il limite capito?” realizzata con bombolette spray e il commento “non so chi lo ha scritto ma merita una medaglia ...”

Molti i commenti positivi a riguardo, ma il sindaco Stefano Soldan non la pensa allo stesso modo “Non entro nel merito del significato della frase, ma se ogni persona che ritiene ci debba essere una miglioria si mette a scrivere ovunque, diventa un’anarchia generale! Qualsiasi imbrattamento di suolo pubblico va multato con euro 516.00

L’amministrazione comunale infatti aveva già installato un rallentatore per risolvere il problema della velocità e probabilmente nei prossimi mesi ne verrà posto un altro.

“Invito il responsabile ad andare a rimuoverla subito, perché non è una cosa sua! O la pulisce o nell’arco di pochi giorni noi faremo i controlli e poi dovrà pagare la multa. Bisogna usare i canali istituzionali per esprimere le proprie rimostranze!

Si tratta di un vandalo che ha deturpato un bene pubblico. Pur dando un messaggio di sensibilizzazione, non c’è nessuna differenza in termini di legge e di principio; non si differenzia da chi lascia gli escrementi del cane o i mozziconi di sigaretta per terra.

Questa persona che ha fatto la scritta dovrebbe fare una profonda riflessione sulla sua azione! Se non va a pulire posso anche valutare di mettere la multa a tutti i residenti lì, perché ci sarà pure qualcuno che ha visto?!”

Certo non è la prima volta che vediamo scritte sulla strada, mi riferisco in particolare all’arrivo di gare ciclistiche.

Andrebbero multati tutti anche per le gare ciclistiche! Per 12 ore, il tempo del passaggio della gara, bisogna deturpare il bene pubblico! Se legittimiamo un vilipendio sulla strada, legittimiamo qualsiasi atto. Il principio è lo stesso!” continua il primo cittadino “La gara passa e il lordume rimane a beneficio di tutti! Quindi diamoci un taglio anche con questo!”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×