09/12/2021pioggia debole

10/12/2021nuvoloso

11/12/2021sereno

09 dicembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Rincorrono gli incaricati Enel con la scopa, ma la società avvisa: "Sono davvero nostri dipendenti"

Tutti i consigli di Enel per riconoscere gli onesti lavoratori e smascherare i truffatori

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Rincorrono gli incaricati Enel con la scopa, ma la società avvisa:

PIEVE DI SOLIGO - Oramai la gente è talmente diffidente che in buonafede scambia degli onesti lavoratori per dei truffatori. È quanto merso da una nota di Enel, dopo che a Pieve di Soligo i residenti si sono mobilitati contro degli operatori temendo fossero viceversa dei malintenzionati: al punto che qualcuno li ha pure rincorsi con la scopa. Un gesto precauzionale motivato dai tanti casi di truffa di cui oramai si ha notizia quasi quotidianamente.

Al fine di evitare nuovi equivoci, Enel spiega come riconoscere i suoi operatori: “Chiunque si presenti a domicilio per conto di Enel, che si tratti di dipendenti o di personale esterno incaricato, deve essere munito di tesserino plastificato con logo aziendale, foto e dati di riconoscimento. Se qualcuno si presenta al domicilio a nome dell'azienda bisogna sempre chiedere di visionarlo. Inoltre, nessuno è autorizzato a riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio per conto di Enel. Al pari degli altri operatori presenti sul libero mercato, anche Enel Energia si avvale di agenti “porta a porta” che presentano le nuove offerte. Si tratta anche in questo caso di persone munite di tesserino di riconoscimento con indicazione della agenzia incaricata della vendita.”.

Ma non basta, Enel aggiunge che: “Per ulteriore verifica, il cliente può accertare con una telefonata al numero verde 800900860 (Enel Energia) che l'agenzia di vendita faccia realmente parte di quelle che lavorano per Enel. Chi presenta offerte per conto di Enel Energia è in possesso di moduli e materiali informativi chiaramente riferibili all'azienda. Enel invita quindi a richiederne la visione e ricorda che è comunque opportuno leggere bene prima di firmare ogni documento. Chi propone contratti “porta a porta” può richiedere di visionare la bolletta per individuare insieme al cliente la proposta più adeguata ai suoi consumi e solo in caso di adesione ad un'offerta può essere utilizzata per recuperare i dati relativi alla fornitura”.

Per qualunque dubbio i cittadini possono contattare il numero verde 800900860 di Enel Energia o il Punto Enel di Treviso in via Della Quercia, 2 o quello più vicino al luogo di residenza, che può essere rintracciato nel sito https://www.enel.it. Ma se non siete interessati o magari siete stanchi dei tanti operatori "porta a porta" potete tranquillamente invitarli ad andarsene, anche senza usare la scopa.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×