18 settembre 2021

Nord-Est

Rifiuta di dargli una sigaretta e lui lo colpisce con una cassetta del pronto intervento

Lite per futili motivi l'altra sera in centro a Pordenone

|

|

Rifiuta di dargli una sigaretta e lui lo colpisce con una cassetta del pronto intervento

PORDENONE - Litigano per una sigaretta e uno dei due rimane ferito a un occhio; è accaduto lunedì alle 18,30 a Pordenone.

La lite in via Santa Caterina, all’ingresso di un condominio, una persona è rimasta contusa.

Sul posto tre pattuglie della polizia di Pordenone ed una unità operativa del “118”, : qui c’era un cittadino pakistano di 40 anni, residente in città, in possesso di permesso di soggiorno, il quale aveva l’occhio destro tumefatto.

È stato medicato al Pronto Soccorso e, nelle immediate vicinanze, poco dopo, gli Agenti hanno rintracciato una persona in evidente stato di ebbrezza alcolica. Alla vista dei poliziotti ha tentato di dileguarsi.

Rincorso dagli Agenti della Volante, l’hanno bloccato , accertando come si trattasse dell’aggressore del cittadino pakistano.

L’uomo, condotto in Questura, si è accertato essere un 25enne cittadino albanese, in possesso di carta di soggiorno, residente in città.

Gli Agenti hanno quindi, la dinamica dell’accaduto. A causa di una richiesta di sigaretta rifiutata, la situazione è degenerata anche per i fumi dell’alcol e il cittadino pakistano è entrato all’interno del vicino bar, dove l’aggressore ha prelevato la cassetta del pronto intervento medico e lo ha lanciato contro lo stesso, procurandogli una tumefazione all’occhio destro.

Alla luce dei fatti accertati, il giovane albanese è stato indagato in ordine ai reati di lesioni personali aggravate e sanzionato per ubriachezza molesta, mentre il cittadino pakistano è stato accompagnato al Pronto Soccorso per le cure del caso.

Il Questore della Provincia di Pordenone ha, altresì, disposto nei confronti dell’aggressore la misura di prevenzione dell’Avviso Orale e l’avvio con l’Ufficio Immigrazione delle procedure per l’allontanamento dal Territorio Nazionale.
 

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×