28 marzo 2020

Vittorio Veneto

Riduzione tasse in stand-by, Ascom a Renzi: "Situazione insostenibile"

Paludetti scrive al premier: "Pressione fiscale intollerabile, deluso dall'annuncio di Nannicini"

| commenti |

| commenti |

Riduzione tasse in stand-by, Ascom a Renzi:

Michele Paludetti

VITTORIO VENETO - Ha scritto a Matteo Renzi il presidende Ascom ConfCommercio Vittorio Veneto Michele Paludetti,  segnalando "l'intollerabile pressione fiscale continua a cui devono sopravvivere tutte le MicroImprese del nostro territorio". "In questi ultimi dieci anni le liberalizzazioni - si legge nella lettera inviata al presidente del Consiglio -  la diffusione degli outlet, la presenza sempre più marcata dei centri commerciali, gli acquisti online e la rilevante contrazione dei consumi dovuta alla crisi, hanno diffuso un pericoloso clima di sfiducia e di incertezza in termini prospettici".

 

"Apprendo oggi, 1 marzo 2016, dalla stampa economica specializzata (pag.6 del Sole24ore) che la tanto agognata riduzione delle tasse, per le micro imprese, dovrà attendere - denuncia Paludetti - Infatti, ieri, il suo Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, ha preannunciato che "un anticipo nel taglio IRPEF non ci sarà". La notizia è ahimè alquanto funesta! Infatti l'attuale sistema impositivo IRPEF a scaglioni conduce a risultati altamente penalizzanti per le piccole attività economiche, con un carico impositivo e contributivo complessivo (IRPEF, IRAP, contributi previdenziali, tassazione indiretta) superiore al 60% dei ricavi o corrispettivi. Ciò si traduce in un chiaro disincentivo al lavoro (se un'ora aggiuntiva di lavoro corrisponde alla sottrazione di un maggior reddito attraverso le imposte). Si tratta di calcoli molto semplici, che ogni imprenditore è in grado di farsi e possono avere un chiaro impatto sulle attività economiche, in un Paese fatto di microimprese. Orbene, come commerciante e rappresentante di categoria - conclude Paludetti - colgo, mi permetta di segnalarglielo, uno stato di sofferenza e di disagio che si fa di giorno in giorno più intollerabile e soprattutto incontenibile".

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×