07/12/2022velature lievi

08/12/2022nubi sparse

09/12/2022pioggia

07 dicembre 2022

Treviso

Riccardo ha fretta di nascere e mamma Roberta partorisce prima di arrivare in sala parto

Mamma e papà una volta giunti in ospedale hanno avuto la fortuna di trovare due ostetriche al parcheggio del Ca’Foncello

| Tracy Ngumbao Jefwa |

immagine dell'autore

| Tracy Ngumbao Jefwa |

Riccardo

TREVISO – La nascita di un figlio è inevitabilmente un giorno indimenticabile per ogni genitore ma nel caso di una coppia trevigiana è stato doppiamente memorabile, viste le circostanze inattese del parto. A raccontare la storia di questa nascita un po’ rocambolesca è l’Ulss 2 Marca trevigiana nella pagina social istituzionale. “Questa è la storia della nascita di Riccardo, che aveva tanta, tanta fretta di venire al mondo! Mamma Roberta aveva intuito che il suo piccolo era un tipetto impaziente e, sentite le contrazioni diventare sempre più forti e regolari, si è precipitata all'Ospedale di Treviso accompagnata dal marito.

Appena giunti in parcheggio, il destino ha voluto che incrociassero due ostetriche in procinto di iniziare il turno di notte e, proprio in quel momento, a Roberta si sono improvvisamente rotte le acque. Le ostetriche hanno accompagnato la coppia all'interno dell'Ospedale, allertando nel frattempo il Reparto del loro arrivo affinché venisse preparata tempestivamente la Sala Parto. Ma, della Sala Parto, Roberta non ne ha proprio avuto bisogno: appena varcata la porta dello spogliatoio ha sentito "quell'irrefrenabile necessità di spingere", ed è così che, assistita dalle ostetriche Carla e Maria Lisa, in soli 8 minuti ha dato alla luce, in un posto decisamente insolito ma pieno di amore, il piccolo Riccardo.

Ad oggi, considerando anche la nascita di Riccardo, a Treviso ci sono stati ben 140 parti in più dell'anno scorso, in controtendenza rispetto al problema della denatalità degli ultimi tempi: la vita quando decide di trionfare trova sempre il luogo e il momento adatti. Questo bimbo, che ha voluto conoscere con indescrivibile determinazione e velocità la sua mamma e il suo papà, ne è la conferma e noi dell'Ulss 2 siamo pronti ad accoglierla nel migliore dei modi”.
 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tracy Ngumbao Jefwa

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×