26 novembre 2020

Vittorio Veneto

Riapre la Casa dello studente di Vittorio Veneto: sarà anche ostello

Dopo tre anni di lavori, torna a vivere con tante iniziative

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Casa dello studente

VITTORIO VENETO Taglio del nastro alla presenza di pochissime persone – tra loro il vescovo Corrado Pizziolo - domani, sabato, per la ristrutturata Casa dello studente di via Fogazzaro, in centro città.

 

Si sono conclusi dopo tre anni i lavori di ristrutturazione. A curarli la Caritas diocesana di Vittorio Veneto a cui la diocesi ha affidato la struttura. Qui, dai prossimi mesi verranno ospitati laboratori, eventi, associazioni ed un ostello. Ma già si può metterci piede, visitando – nel rispetto delle misure anti-Covid – la mostra “Mani tese verso l’altro. La carità politica di Carlo Maria Martini” (fino al 12 novembre, 16-19 nei feriali, 10-12 e 14.30-18 nei festivi, prenotazioni allo 0438.550702).

 

«Vogliamo che la Casa dello studente sia un luogo di aggregazione, crescita e condivisione come espressione di una carità che va ben oltre l’assistenzialismo e realizza il compito di promuovere fattivamente una cultura incentrata sulla dignità di ciascuno, nessuno escluso» afferma il direttore della Caritas diocesana di Vittorio Veneto don Roberto Camilotti.

 

«Dopo anni di lavori eravamo impazienti di riaprire la Casa dello studente alla comunità e – prosegue don Roberto -, anche se alcuni dei progetti non sono ancora completati, abbiamo voluto dare un segnale di speranza in questo 2020 difficile».

 

All’interno è già attivo l’emporio della solidarietà della Conferenza San Vincenzo De Paoli ed è ospitata la cooperativa agricola Terramica, che qui distribuisce le cassette con i prodotti coltivati. E poi l’ostello in fase di ultimazione, che sarà ospitalità ai giovani di tutta Europa.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×