09/02/2023sereno

10/02/2023velature lievi

11/02/2023poco nuvoloso

09 febbraio 2023

Treviso

Rete Veneta: "Voglio mantenere il marchio Antenna Tre"

L'amministratore unico Iannacopulos mira a creare un polo d'informazione del Nordest

|

|

Rete Veneta:

TREVISO - "L'operazione che propongo è quella di creare il polo leader dell'informazione televisiva locale nel Nordest, area in cui la parcellizzazione delle piccole emittenti, al contrario, non ha mai consentito la nascita di una vera emittente regionale". Lo ha detto Filippo Iannacopulos, amministratore unico di Teleradio Diffusione Srl, di Bassano del Grappa (Vicenza), nell'illustrare i suoi obiettivi alla base dell'offerta avanzata per l'acquisizione di Antenna Tre, emittente della famiglia Panto in concordato preventivo.

Il modello dell'editore vicentino sarebbe sulla falsariga delle reti Mediaset, ossia con la convivenza di più marchi diversi al di sotto della stessa holding. "I network di Rete Veneta e Antenna Tre resteranno distinti - ha spiegato - ma unica sarà la struttura tecnica e redazionale fornitrice dei contenuti".

In merito alla divergenza fra la base d'asta (1,4 milioni) e l'offerta presentata (1,07 milioni), e sulla quale dovrà pronunciarsi la magistratura fallimentare di Treviso, Iannacopulos ha spiegato di aver voluto in questo modo accantonare una cifra pari a 250 mila euro da destinare agli incentivi all'esodo di una ventina di dipendenti di Antenna Tre in eccesso sui 55 attuali. Nel dettaglio, gli esuberi saranno tutti nella piattaforma attuale del personale tecnico mentre i 15 giornalisti in servizio avrebbero conservato i rispettivi posti di lavoro mantenendo anche l'attuale regime di part-time.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×