17 ottobre 2021

Montebelluna

Restyling del municipio a Pederobba

Grazie ai fondi pubblici del Ministero dello sviluppo economico (MISE) e di A.V.E.P.A.

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Municipio di Pederobba

PEDEROBBA - Il comune di Pederobba approfitta dei fondi pubblici del Ministero dello sviluppo economico (MISE) e di A.V.E.P.A. e dà il via al restyling del suo municipio, per una spesa di circa un milione e mezzo di euro. I lavori, non più procrastinabili, inizieranno già ad aprile con l'obiettivo di avere un comune con le carte in regola per l'antisismico e sostenibile dal punto di vista energetico. Un risparmio concreto anche negli anni a venire, con bollette più leggere, che al comune di fatto costa di soldi propri, poco più di 62mila euro.



Nessuna interruzione dei i servizi ai cittadini e l'intenzione di riconsegnare quanto prima un immobile rimesso a nuovo, con la possibilità, in futuro, di programmare anche una diversa organizzazione degli uffici: "L'attuale sede risale agli anni '70" sottolinea l'assessore ai lavori pubblici Doriano Stanghellini "ma è anche il cuore di molte attività della comunità, un'edificio strategico e rilevante, basti pensare alla protezione civile. Rimane la sede "storica" del Comune ma in sicurezza."



Consolidamento statico, coibentazione delle pareti, installazione di controsoffitti e sostituione degli infissi, per aumentare il rendimento e il risparmio energetico: questi i lavori di rimodernamento della struttura che si realizzeranno con un contributo A.V.E.P.A. di 800.000 euro per il rischio sismico e idraulico e un contributo di G.S.E spa (controllata del Ministero dell'economia e delle finanze) di circa 637mila euro per la trasformazione di edifici esistenti in "edifici ad energa quasi zero."



L'appalto è stato aggiudicato alla ditta Impredil s.r.l. unipersonale di Padova, che ha offerto il 14,768% di ribasso sul prezzo a base d'asta. "Un'ottima opportunità da cogliere e la soddisfazione di riuscire ad avviare i lavori anche in un momento particolarmente difficile come quello attuale" conclude Stanghellini "Confidiamo di fare i lavori senza interruzioni per il pubblico e di consegnare un luogo di lavoro a norma e un immobile che torni ad essere un cuore pulsante per il territorio."


 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×