25/05/2022pioggia e schiarite

26/05/2022nubi sparse

27/05/2022velature sparse

25 maggio 2022

Castelfranco

Restauro e valorizzazione della Rocca di Asolo, avviato il secondo stralcio dei lavori

L’intervento del costo di 200.000 euro è totalmente finanziato dal Ministero della Cultura

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Rocca di Asolo

ASOLO - Sono partiti i lavori del secondo stralcio del progetto di restauro e valorizzazione della Rocca: saranno completati gli elementi interni del sito monumentale e creata una nuova biglietteria. In particolare, sarà completato il lavoro di restauro della cinta muraria interna, cui seguirà il ripristino di alcuni lacerti di muro visibili all’interno delle mura e databili tra il XIV e il XV secolo. A questo, si aggiungeranno gli interventi riguardanti la grande cisterna di fattura veneziana e l’antica cisternetta altomedievale, visibile nel lato nord del sito. Il primo intervento, riguardante la scala e il camminamento panoramico, si era concluso nel giugno dello scorso anno, questo secondo intervento, sempre conservativo si pone in continuità.

Il secondo stralcio del restauro è coordinato dal Responsabile unico del procedimento Silvia Scordo e dal progettista e direttore dei lavori Luigi Girardini, che già aveva curato il progetto e la direzione dei lavori della prima fase del restauro, i lavori sono stati affidati all’impresa De Alt Costruzioni di Padula (SA). L’intervento è realizzato dalla stazione appaltante Segretariato Regionale per il Veneto del MiC, nell’ambito della programmazione triennale dei Lavori Pubblici 2018-2020, per un importo di 200.000 euro, totalmente finanziato dal Ministero della Cultura per il tramite del Segretariato regionale, con il coinvolgimento della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per l'area metropolitana di Venezia e le provincie di Belluno, Padova e Treviso.

Questo secondo stralcio di lavori della Rocca, uno dei simboli più iconici della città dei Cento orizzonti, rappresenta, per la città della Duse, un altro passo importante per la candidatura di Asolo a Capitale Italiana della cultura per l'anno 2024.

LEGGI ANCHE:

Taglio del nastro per la restaurata Rocca di Asolo

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

04/11/2021

Ad Asolo arrivano le reliquie di Sant'Antonio

L'evento giovedì 11 novembre nella chiesa di Sant'Anna alle 15.30: una decina di pellegrini percorreranno a piedi il cammino d Sant'Antonio da Sacile a Padova, facendo tappa ad Asolo

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×