26 ottobre 2020

Vittorio Veneto

Restaurati i cannoni del Museo. Uliana: "Rimarranno al loro posto"

L'amministrazione si impegna anche a monitorare periodicamente le due armi d'artiglieria

|

|

Restaurati i cannoni del Museo. Uliana:

VITTORIO VENETO - "La Soprintendenza, in seguito ad un sopralluogo, ha giudicato abbastanza buono lo stato di conservazione e idonea l'attuale ubicazione dei due cimeli": queste le parole dell'assessore alla Cultura Antonella Uliana.

 

Ebbene sì, i funzionari della Soprintendenza non intendono ricollocare i cannoni nella Loggia, loro sede originaria, poiché ne hanno giudicata buona la conservazione. Non sono disposti neppure ad approvare il progetto con il quale l'amministrazione mirava alla costruzione di una struttura di copertura in plexiglas e vetro, pensata per proteggere i due cannoni dalle intemperie, alle quali sono costantemente esposti a partire dal 2013, anno in cui sono stati trasferiti dalla Loggia all'aperto, nella zona adiacente al museo.

 

Decisioni che lasciano perplessi, in quanto, agli occhi di tutti, i due cimeli della Grande Guerra appaiono estremamente deteriorati. Per ovviare alla comparsa della ruggine e al cedimento di una ruota, si è avviata un'opera di manutenzione, del costo di 3200 euro, che prevede il posizionamento sulla superficie dei cannoni di una pellicola protettiva, atta a prevenire ulteriori danneggiamenti.

 

 

L'amministrazione, oltre a questa misura precauzionale, si impegna anche a monitorare periodicamente le due armi d'artiglieria e ad effettuare le eventuali sistemazioni, che diverranno all'ordine del giorno, negli anni a venire, per porre rimedio al veloce deterioramento cui stanno andando incontro i due cannoni, che hanno riportato più danni in soli 4 anni di permanenza all'aperto, che negli oltre 70 al riparo nella Loggia.

 

Preoccupazione soprattutto nei confronti di uno dei due manufatti, visto e considerato il suo valore storico, nonché culturale: si tratterebbe, infatti, di un raro, se non dell'unico, esemplare di Luftminenwefer Skoda 200 mm ad aria compressa, pressoché introvabile. Fatti, questi, che hanno provocato lo sdegno di numerosi Vittoriesi, che vedono sgretolarsi il ricordo e il rispetto della Grande Guerra come la vernice originale dei due cimeli.

 

Ilaria Monte

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×