27 luglio 2021

Castelfranco

Resana, Italia Nostra: “Terreni occupati abusivamente lungo Musonello”

Diffida inviata al Comune. Il presidente Scarpa: “Tergiversa su richiesta atti”

|

|

Resana, Italia Nostra: “Terreni occupati abusivamente lungo Musonello”

RESANA – Italia Nostra diffida il Comune di Resana perché, a detta della stessa associazione, tergiversa nel consentire l’accesso agli atti per la verifica di presunti abusi edilizi nei pressi del torrente Musonello. La questione sarebbe emersa nell’ambito del progetto “Adotta un fiume del Comune di Resana”.

“È stata inviata una diffida perché da mesi si tergiversa e non vengono consegnati gli atti richiesti relativi alle procedure che non avviano per riprendere possesso di quanto hanno ceduto ai vari cittadini che hanno costruito in modo abusivo sotto gli occhi di tutti”, comunica Romeo Scarpa, presidente di Italia Nostra Treviso.

 

“Riscontriamo che ad oggi, dopo ben oltre i termini previsti dalla legge, non vi è stato alcun riscontro alla nostra richiesta di accesso agli atti del 2 aprile 2017”, è scritto nella nota in cui viene comunicata la diffida al Comune di Resana. Tra i documenti richiesti c’è anche “copia delle comunicazioni tra l’ufficio tecnico di Resana e la Procura (gennaio 2016) e il Comando intercomunale di Polizia, sulle azioni di contrasto agli abusi edilizi e alle occupazioni dei terreni demaniali e comunali da parte di privati”.

 

Italia Nostra comunica inoltre di aver dato mandato all’avvocato Antonella Tocchetto affinché agisca nei modi più opportuni per giungere al risultato.

 



Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×