08/12/2021rovesci di pioggia

09/12/2021pioggia debole

10/12/2021nubi sparse

08 dicembre 2021

Treviso

Referendum e arresti, "Strana coincidenza"

La riflessione del sindaco di Silea: "Proprio ieri sera mi ha chiamato Rocchetta"

|

|

SILEA - "C'è una strana coincidenza fra la protesta dei cittadini veneti, a vari livelli, e questo intervento della magistratura". La riflessione è di Silvano Piazza (in foto), sindaco di Silea di area centrosinistra, che il 20 marzo scorso ospitò in uno degli spazi municipali la conferenza stampa di Gianluca Busato, leader di "Plebiscito.eu" promotore del referendum on line sull'indipendenza del Veneto. Fra i presenti, c'era anche il fondatore della Liga Veneta, Franco Rocchetta, oggi arrestato.

 

Piazza disse di essere contrario all'ipotesi di separazione del Veneto dall'Italia perché "la buona politica è quella che unisce" ma affermò anche di aver partecipato al referendum, riconoscendo il diritto dei cittadini ad esprimersi su qualsiasi argomento. "Mi sorprende la notizia dell'arresto di Rocchetta - spiega - e non ne conosco la ragione. Proprio ieri sera ho trovato una sua chiamata persa sul mio cellulare, a questo punto mi dispiace non essere riuscito a rispondere".

 

Rispetto all'iniziativa della magistratura bresciana, Piazza tuttavia rileva che "ogni volta che i veneti chiedono rispetto ed uguaglianza nella redistribuzione delle risorse pubbliche, anche attraverso le pressioni organizzate dei sindaci, succede qualcosa che li mette in cattiva luce. Probabilmente - conclude - queste richieste, che non sono un rischio per la democrazia, sono percepite come tali da parte della struttura".

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×