09/02/2023sereno

10/02/2023velature lievi

11/02/2023poco nuvoloso

09 febbraio 2023

Nord-Est

Recuperato il corpo della 26enne precipitata durante un’escursione in montagna

L’intervento a circa duemila metri di quota

|

|

Mariacristina Masocco

BELLUNO - E' stato recuperato e riportato a valle il corpo senza vita di Mariacristina Masocco, la 26enne di Feltre precipitata ieri durante la discesa dal Comedon, sulle vette Feltrine. Come già riportato, dopo l'allarme lanciato dai compagni dell'escursionista, sul posto ieri si era portato l'elicottero del Suem, che dopo aver perlustrato il versante della montagna aveva individuato il corpo senza vita a circa 2mila metri di quota. I soccorritori a quel punto avevano imbarcato i tre compagni per portarli a valle, ma per evitare i rischi legati a manovre su terreno ripido e ghiacciato ormai al buio, l'eliambulanza era dovuta rientrare, posticipando le operazioni di recupero della salma al giorno successivo. Il corpo della 26enne, confermano i soccorritori, è stato quindi recuperato nella mattinata di oggi (21 novembre).

Dopo aver sbarcato con un verricello di 20 metri il tecnico di elisoccorso a circa 2mila metri di quota, poco più in basso del Passo del Comedon, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato a imbarcare due tecnici del Soccorso alpino di Feltre in supporto alle operazioni. Dopo esser inciampata o scivolata dalla traccia delle creste nord, che stava percorrendo con i tre amici, la ragazza era infatti ruzzolata a ovest tra le rocce per alcune decine di metri, finendo su una cengia ghiacciata. Una volta allestito un ancoraggio per portare a termine le manovre in sicurezza, i soccorritori hanno quindi provveduto al recupero della salma, che è stata spostata utilizzando il verricello e poi trasportata all'ospedale di Feltre.

 



Dello stesso argomento

immagine della news

07/12/2022

Si perdono in quota, cacciatori soccorsi

L’operazione di recupero è stata molto delicata perché i due si trovavano, a distanza di alcuni metri l’uno dall’altro, entrambi in posizioni esposte e pericolose

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×